in

Asia Argento si racconta: dalle violenze della madre agli abusi di un noto regista

Asia Argento ha deciso di raccontare la sua storia in un romanzo autobiografico, intitolato Anatomia di un cuore selvaggio. Il libro, edito Piemme, uscirà in tutte le librerie il prossimo 26 gennaio. L’attrice e regista, figlia di Dario Argento e Daria Nicolodi, ha deciso di aprire il suo cuore ai fan e di parlare della sua vita, raccontando anche del rapporto complesso con sua madre e dei vari momenti drammatici della sua storia. In occasione dell’uscita della sua autobiografia, Asia Argento si è lasciata andare ad una lunga intervista per il Corriere della Sera, durante la quale l’artista ha fatto delle rivelazioni sconvolgenti.

Leggi anche –> Asia Argento parteciperà a “L’Isola dei Famosi”? L’attrice si sfoga sui social

L'Isola dei Famosi Asia Argento

Asia Argento autobiografia: il rapporto complesso con la madre

Nella sua ultima autobiografia Anatomia di un cuore selvaggio Asia Argento ha raccontato particolari sconcertanti di un passato, tra cui il rapporto complesso con sua madre Daria Nicolodi. Durante una lunga intervista al Corriere della Sera, l’attrice alla domanda “Chiese a sua madre perché la picchiava?” ha semplicemente risposto: «Sì, rispose che ero la più forte. Doveva sfogarsi…Io sono dovuta diventare la più forte». Poi sul rinuncio della patria potestà da parte di sua madre ha dichiarato: «Immagino si fosse sentita rifiutata. Ero andata via di casa il giorno dopo il mio 14° compleanno, non aveva comprato nemmeno una torta e avevo capito che non gliene importava nulla di me: ai miei figli organizzo sempre qualcosa di speciale per il compleanno. Raccontai a mio padre le violenze che subivo in casa e con lui ci inventammo lo stratagemma che stavo da mia nonna, anche se in realtà vivevo a casa sua da sola, perché era impegnato sul set e Fiore studiava negli Stati Uniti. Così un giorno mia madre mi fece chiamare dal Tribunale, mi ci accompagnò la segretaria di mio padre, e rinunciò alla patria potestà. La riprese quando sono rimasta incinta di Anna Lou».

Una vita difficile per la nota attrice

Dopo il caso Harvey Weinstein, durante la lunga intervista al Corriere della Sera, la nota attrice Asia Argento ha parlato per la prima volta degli abusi subiti da Rob Cohen. L’artista ha dichiarato: «È la prima volta che parlo di Cohen. Successe nel 2002 mentre giravamo xXx. Abusò di me facendomi bere il Ghb (la droga dello stupro), ne aveva una bottiglia. Ai tempi sinceramente non sapevo cosa fosse. Mi sono svegliata la mattina nuda nel suo letto». Poi ha aggiunto: «È la verità. La cosa più pura di questo MeToo è che una donna si riconosce nell’altra. Se uno tiene una bottiglia di Ghb sicuramente l’avrà dato anche ad altre». >> Altri Gossip

Seguici sul nostro canale Telegram

Mira Furlan è morta a 65 anni: il commovente messaggio della star di “Lost”

italia zona arancione

Nuove faq governo, spostamenti e ricongiungimenti con il partner: cosa si può fare