in

Assalto a furgone portavalori sulla A1: chiodi sull’asfalto e macchine in fiamme

Sembra il set di un film, un brutto film. Auto incendiate, chiodi a terra. Un gruppo di rapinatori ha cercato di assaltare un furgone portavalori dando fuoco a sei vetture sull’Autostrada del sole, tra Lodi e Milano. Il tentativo del commando è però fallito: sul posto sono arrivati prontamente le squadre dei Vigili del Fuoco sopraggiunte per domare le fiamme e la Polizia. L’A1 è stata chiusa fino alle 4,30 in entrambi i sensi rendendo obbligatoria l’uscita allo svincolo di Lodi. Diversi chilometri di coda sin dalle prime luci del mattino.

portavalori a1

Assalto a furgone portavalori sulla A1: chiodi sull’asfalto e macchine in fiamme

Sull’asfalto accanto alle macchine sono stati ritrovati dei chiodi. L’obiettivo dei malviventi era quello di creare delle barriere di fuoco lungo la A1 per accerchiare il mezzo della ditta Battistolli. Secondo quanto riportato da Repubblica “sette auto e un autoarticolato sono stati dati alle fiamme tra Lodi e Milano per tentare l’assalto, poi fallito, a un furgone portavalori. I malviventi hanno creato due barriere di fiamme su entrambi i sensi dell’autostrada Milano-Napoli, poi hanno speronato il mezzo blindato dopo aver rovesciato una distesa di chiodi per bucargli le gomme. Erano almeno una decina a bordo di sei auto”. Alla fine il furgone portavalori è riuscito a riparararsi in un’area di servizio. Parliamo di oltre una decina di criminali, che hanno tentato un colpo in stile militare. Stando alle prime indiscrezioni nessuna delle guardie giurate è rimasta ferita.

agguato furgone portavalori

L’agguato intorno alle 23 all’altezza di San Zenone al Lambro

L’episodio si è verificato poco dopo le 23 all’altezza di San Zenone al Lambro e qualche chilometro più a sud a Lodi Vecchio. Al momento gli investigatori sono alla ricerca di telecamere e autovelox lunga la strada che possano aver ripreso i momenti antecedenti l’assalto. Senza dubbio le auto sulla A1 saranno state rubate. Un agguato che ricorda quello avvenuto sullo stesso tratto di autostrada qualche chilometro più a sud nel novembre del 2014. All’epoca alcuni banditi crearono due barriere di fuoco per dare l’assalto a un blindato che portava ben 5 milioni di euro. 

leggi anche l’articolo —> Terremoto da 7.7 tra Cuba, Giamaica e Isole Cayman: edifici evacuati anche a Miami, allarme tsunami

lorella boccia niccolò presta

Lorella Boccia e Niccolò Presta: «Il nostro matrimonio è tutta una farsa, viviamo di like»

Sara Croce Instagram

Sara Croce Instagram, in intimo è stratosferica: «Che sogno!»