in

Aurora Ruffino grave lutto nel privato: ecco come ha superato il dolore

Aurora Ruffino è una delle attrici più apprezzate del piccolo schermo, una promessa del cinema e della tv. La giovane, che ha recitato in fiction di successo come “Braccialetti Rossi” e “Questo nostro amore”, è ora tra i protagonisti della seria Un passo dal cielo, giunta ormai alla sua sesta stagione. La ragazza interpreta Dafne, un personaggio in bilico tra la vita e la morte. Un ruolo complesso, che è entrato nel cuore del grande pubblico; quello stesso pubblico che stima Aurora Ruffino per la sua professionalità. E non è stato facile per lei diventare un’attrice…

leggi anche l’articolo —> Chi è Aurora Ruffino, vita privata e carriera: tutto sull’attrice italiana

Aurora Ruffino

Aurora Ruffino, lutto nel privato: come ha superato il dolore

Un privato faticoso quello di Aurora Ruffino. La giovane, nata a Torino il 22 maggio 1989, sotto il segno zodiacale dei Gemelli, è la quarta di sei fratelli. È cresciuta a Druento, nella periferia del capoluogo piemontese. A segnare la sua vita la morte della madre: l’ha persa che aveva solo 5 anni. La donna è deceduta durante il parto del sesto figlio. Suo padre ha abbandonato l’intera famiglia, così la Ruffino e i suoi fratelli sono stati cresciuti dai nonni materni e dalla zia.

Un lutto di cui lei ha parlato recentemente in un’intervista concessa a “Vanity Fair”: «Il dolore si supera solo con l’accettazione», ha detto l’attrice. «Purtroppo, se non si riesce ad accettare quello che succede, si rischia di cadere nel vortice della depressione, che è la non-accettazione della realtà. Mi rendo conto che non è semplice», ha proseguito, «ma è l’unica maniera possibile: non possiamo negare le esperienze negative che abbiamo vissuto, dobbiamo solo accettarle e prenderle come una forza per andare avanti». 

Aurora Ruffino

La passione per la recitazione l’ha sempre accompagnata

La passione per il cinema l’ha sempre accompagnata: sin da piccolina, Aurora Ruffino ha manifestato un grande amore per la danza e per la recitazione, due modi per estraniarsi dalla realtà senza altro dolorosa. A 14 anni ha seguito un corso di teatro e a 19 anni, dopo il diploma, ha iniziato a lavorare per permettersi l’iscrizione alla Gipsy Musical Academy di Torino. La sua carriera ha preso il via nel 2010 con il film La solitudine dei numeri primi. Un trampolino di lancio: sono seguiti poi tanti successi, tra cui “Non dirlo al mio Capo 2” e “I Medici”. Leggi anche l’articolo —> Chi è Beatrice Arnera, vita privata e carriera: tutto sulla nota attrice italiana

 

Omicidio Casalecchio

Casalecchio, diciannovenne avvelena la cena: muore il patrigno, gravissima la madre

Federica Pellegrini

Federica Pellegrini stellare, il leggings una seconda pelle: fisico statuario