in

Azzolina: «Scuola non è posto fatato, non c’è rischio zero. Salvini? Che credibilità ha?»

Azzolina Scuola Ultime News – 6 settembre 2020. Continua lo scontro a distanza tra la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina e il leader della Lega Matteo Salvini. La politica grillina si dice pronta ad avere un confronto in tv col segretario del Carroccio, il quale non perde l’occasione per attaccarla sull’imminente riapertura degli istituti. «La Azzolina è il ministro più incapace che la scuola italiana ricordi negli ultimi decenni», ha detto recentemente l’ex ministro dell’Interno alla trasmissione “Fatti e Misfatti”. «I numeri che circolavano, come se 300mila docenti si rifiutassero di entrare a scuola, non corrispondono al vero», ha dichiarato dal canto suo l’Azzolina, replicando al leghista. «Non ho capito quale sia la credibilità di Salvini per salire in cattedra e parlare di scuola, è abituato ad abbacinare i cittadini italiani, a illuderli, ingannarli. Lui ha votato, da deputato della Lega, il taglio da 8 miliardi alla scuola», ha sottolineato ferma lei.

leggi anche l’articolo —> Burioni su “Medical Facts”: «Non esiste nessuna prova di un Coronavirus più buono»

Azzolina Scuola

Azzolina: «Scuola non è posto fatato. Non c’è rischio zero, ma Salvini che credibilità ha?»

«Le quarantene ci sono in tutta Europa, sarebbe assurdo pensare che la scuola possa essere esente da questi fenomeni», ha dichiarato Lucia Azzolina, ma «l’Italia», ha sottolineato, «è l’unico paese che ha investito quasi 3 miliardi e ha lavorato per avere nuovi locali per le scuole. Sono disposta a spiegare queste cose a Salvini anche in un confronto tv che ho chiesto. Ma si è defilato: è scappato? Si nasconde dietro i social? Se disposto a parlare di scuola seriamente e non fare propaganda io ci sto». E ancora: «Abbiamo lavorato per ridurre al minimo il rischio contagio, ma la scuola non è un posto fatato, asettico, dove il rischio è zero. Per questo abbiamo lavorato con l’Iss per avere un protocollo e stabilire cosa si fa se c’è un contagiato in classe. Dal 14 la partita della scuola diventa molto sanitaria», ha spiegato la 37enne.

Azzolina Scuola

Azzolina scuola ultime novità: «Distribuiremo 11 milioni di mascherine al giorno e gel»

I docenti non possono rifiutarsi di lavorare da remoto, «le linee guida stabiliscono che se la classe è in quarantena la didattica deve continuare. Io credo ci voglia anche buonsenso, tutti i paesi europei stanno facendo così», ha affermato sempre la ministra dell’Istruzione. «Distribuiremo 11 milioni di mascherine al giorno e gel. La mascherina va usata in situazioni di dinamicità, all’ingresso e in uscita, nei corridoi e se ci si muove in classe. Se si è seduti e c’è il metro di distanza si può abbassare per tutelare la salute di tutti, è la nostra prima priorità», ha concluso l’Azzolina. Leggi anche —> Scuola, De Luca: «Aprire così è irresponsabile, proroga a dopo le elezioni»

 

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

karina cascella instagram

Karina Cascella Instagram, tutta in pelle è uno spettacolo inaspettato: «Sbobobom!»

silvio berlusconi come sta

Berlusconi, Zangrillo ‘inaspettato’: «Fase delicata, non possiamo ancora cantare vittoria»