in

Baby Gang, foglio di via per il rapper: non potrà tornare in Romagna per tre anni

“Da oggi in poi tornerò a zanzare (derubare, ndr) i turisti in spiaggia a Riccione perché altrimenti non vado avanti. Non sto scherzando”. Questa era stata la reazione del rapper Baby Gang, nome d’arte di Zaccaria Mohuib, che il 21 agosto si sarebbe dovuto esibire in due eventi del riminese, poi annullati a causa di assembramenti. Gruppi di ragazzi accorsi in Riviera per i concerti dell’artista hanno poi vandalizzato Riccione. Ora arriva per Baby Gang il foglio di via: il cantante non potrà tornare nei comuni di Rimini, Riccione, Cattolica, Misano Adriatico e Bellaria-Igea Marina per tre anni.

Concerti annullati per il rapper Baby Gang

Lo scorso sabato, 21 agosto, il rapper Baby Gang, 19enne di origine marocchina, avrebbe dovuto esibirsi in due discoteche di Riccione, il Peter Pan e il Byblos. Entrambi i locali sono rimasti chiusi per assembramenti e i fan del rapper marocchino si sono infuriati. “Ancora una volta per per cause che non dipendono da me il live è stato annullato. Questo vuol dire che da oggi in poi tornerò a zanzare (derubare, ndr) i turisti in spiaggia a Riccione perché altrimenti non vado avanti. Non sto scherzando”, aveva scritto sui social il rapper.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Baby Gang (@babygang._1)

Riccione, atti vandalici nel weekend

Nella notte tra sabato e domenica, una trentina di ragazzi hanno commesso atti vandalici nelle strade di Riccione. I fan di Baby Gang hanno dato il peggio di loro in via Martinelli: auto danneggiate, vetrine dei negozi rotte e piccoli furti. I Carabinieri, dopo il grave episodio di sabato scorso, hanno intrapreso un’azione investigativa che ha portato all’identificazione di alcuni soggetti. Quattro arresti eseguiti nella notte tra domenica e lunedì, che si aggiungono ai 6 di Rimini. I carabinieri hanno scovato due baby gang composte da giovani marocchini, provenienti rispettivamente da Lecco e Biella. Uno dei due gruppi aveva appena derubato due turisti brianzoli in spiaggia. L’altra invece aveva aggredito una coppia di 17enni per rubare smartphone e soldi. La sindaca di Riccione Renata Tosi aveva chiesto un incontro urgente con prefetto e questore sollecitando l’intervento dell’esercito.

ARTICOLO | Riccione, scovate due baby gang: chi sono i vandali della riviera romagnola

baby gang riccione foglio di via

“Non c’entro con i vandali”

Non è chiaro se ci sia un legame tra il post di Baby Gang e l’annullamento del concerto al Byblos e gli atti vandalici. Il rapper ha smentito di aver voluto incitare a commettere reati, si è difeso sui social scrivendo: “Non c’entro con i vandali, vengo a Riccione da quando ero piccolo”. Oltre alle indagini dei Carabinieri di Riccione sugli atti vandalici di sabato notte, ve ne è almeno un’altra, quella della polizia di Stato per i fatti di Milano del 12 agosto scorso davanti alla discoteca Old Fashion. Proprio a Milano, il rapper è stato sottoposto a un Daspo per la durata di due anni. >> Tutte le news di UrbanPost

Autostrade, le ultime notizie sul traffico e la viabilità in tempo reale

zona gialla sicilia

Covid, da lunedì nuove zone gialle: le Regioni a rischio