in

Riccione, salta il concerto di Baby Gang e scoppia il delirio tra i fan: auto distrutte e vetrine rotte

Lo scorso sabato, 21 agosto, il rapper Baby Gang avrebbe dovuto esibirsi in due discoteche di Riccione. Entrambi i locali sono stati chiusi e i fan del rapper marocchino si sono infuriati. Una trentina di ragazzi hanno commesso atti vandalici a Riccione. I fan di Baby Gang hanno dato il meglio di loro in via Martinelli: hanno danneggiato molte auto e hanno rotto la vetrina di un negozio. Un gesto che i residenti hanno spaventosamente definito di “ordinaria follia”.

Baby Gang Riccione

Annullato il concerto di Baby Gang a Riccione: in città scoppia il delirio (da chiamamicitta.it)

Baby Gang Riccione concerto annullato: i fan in rivolta vandalizzano la città

Sui social sono apparsi numerosi video e scatti dell’accaduto. Una gang di una trentina di ragazzi ha vandalizzato Riccione. Il motivo? L’annullamento delle esibizioni del rapper Baby Gang in programma per sabato scorso prima al Peter Pan di Misano e poi al Byblos. Entrambi i locali hanno ricevuto l’ordine di rimanere chiusi a causa degli assembramenti.

L’ennesima chiusura dei locali ha messo a dura prova anche la pazienza di Baby Gang, un 19enne di origine marocchina che ha espresso il suo rancore su Instagram. “Ancora una volta per per cause che non dipendono da me il live è stato annullato. Questo vuol dire che da oggi in poi tornerò a zanzare (derubare, ndr) i turisti in spiaggia a Riccione perché altrimenti non vado avanti. Non sto scherzando”.

ARTICOLO | È morta dopo aver dato alla luce Sole, scompare a soli 40 anni Sara Ghislanzone

ARTICOLO | Pavullo nel Frignano, il trattore si ribalta e lei rimane schiacciata: grave una 52enne

rapper Baby Gang (da raphaolic.com)

I fan in delirio distruggono Riccione

“Scene di ordinaria follia”, così hanno definito la nottata i residenti del posto. I ragazzi, per lo più minorenni di origine nordafricana hanno distrutto tutto quello che hanno trovato sul loro percorso. Hanno iniziato dal lungomare per poi sfogare la loro rabbia in via Martinelli. Intorno alle 2 di notte tra sabato e domenica la via adiacente al mare si è trasformata una una scena dell’inferno. I giovani hanno vandalizzato tutto ciò che gli capitava davanti. Hanno preso di mira le auto in sosta, lanciato sassi e ribaltato cartelli stradali. Alcuni hanno anche rotto la vetrina di un negozio.

I testimoni della rivolta hanno chiamato i carabinieri e a quel punto i delinquenti se la sono data a gambe. I militari dell’Arma stanno indagando sull’episodio e stanno analizzando i filmati delle telecamere di sicurezza della zona per dare un volto ai ragazzini che hanno seminato il panico a Riccione.>>Tutte le notizie

 

Sara Ghislanzoni

È morta dopo aver dato alla luce Sole, scompare a soli 40 anni Sara Ghislanzone

Udinese-Juventus flop bianconero

Juventus, Allegri dopo il mezzo flop con l’Udinese: “Non si possono prendere gol così”