in

Berlusconi: «Draghi resti premier, irresponsabile interrompere ora»

Silvio Berlusconi non ha dubbi: il presidente del Consiglio, Mario Draghi, deve rimanere al suo posto. «Sta facendo bene e sta ottenendo risultati eccellenti», le parole del leader di Forza Italia, che è convinto che interrompere il lavoro ora «mentre la ripresa è appena avviata e l’emergenza è ancora in atto sarebbe irresponsabile». Come il leader del M5s, Giuseppe Conte, anche Berlusconi è dell’avviso che la legislatura debba durare fino al 2023. Pure lui “blinda” l’economista.

leggi anche l’articolo —> Toto Quirinale 2022, non solo Draghi: i nomi in lizza per il post Mattarella

Berlusconi draghi

Corsa al Quirinale, Berlusconi: «Draghi resti premier, irresponsabile interrompere ora»

«Come ho detto più volte questo governo non è evidentemente un governo di centrodestra. Draghi sta facendo bene e sta ottenendo risultati eccellenti, grazie alla disponibilità di tutte le forze politiche della maggioranza, noi compresi, ad accettare dei compromessi, per privilegiare l’unità della nazione di fronte alla più grave crisi del dopoguerra», ha dichiarato Berlusconi nell’intervista concessa a «Il Giornale». Lo stesso cavaliere ha poi rimarcato: «È evidente che un governo di centrodestra metterebbe maggiormente l’accento sulle liberalizzazioni e sui tagli alle tasse per tornare a creare lavoro e ricchezza. Lo faremo quando gli italiani torneranno ad affidarci la guida del Paese. Tuttavia non ho nulla da rimproverare a questo governo, che nelle circostanze date sta facendo davvero tutto il possibile, con buoni risultati, accogliendo molte delle nostre indicazioni e delle nostre proposte».

Berlusconi Quirinale Draghi

«Il Capo dello Stato deve rappresentare l’Unita della Nazione al di là degli schieramenti»

Qualche parola poi su Matteo Salvini: «Noi siamo diversi, distinti e anche un po’ distanti. Avevo auspicato nel passato una maturazione in senso europeista che portasse all’ingresso della Lega nel Partito popolare europeo. Ma ogni volta che qualcuno glielo suggerisce, Salvini fa il contrario», ha detto con franchezza Berlusconi. Infine un riferimento alla corsa per il Quirinale: «Naturalmente il centrodestra è in grado di esprimere candidature di alto livello alla Presidenza della Repubblica. Il Capo dello Stato deve rappresentare l’Unita della Nazione al di là degli schieramenti. Nel momento in cui viene eletto viene meno ogni sua appartenenza», ha precisato il leader di Forza Italia.

draghi

Berlusconi blinda Draghi per il Quirinale. Meloni: «Occorre valutare cosa intenda fare il premier, perché non è peregrino»

Sulla partita del Quirinale si era espressa ieri anche Giorgia Meloni: «Quando mi dicono che sono sostenitrice di Draghi al Quirinale, ricordo che siamo l’unico partito che non gli ha votato fiducia al governo. Ma se andasse al Quirinale, ragionevolmente, si dovrebbe andare a votare e questo è un punto a favore di Draghi», le parole della leader di Fratelli Di Italia. E ancora: «A me interessa un presidente della Repubblica che non deve essere amico di Giorgia Meloni, deve essere amico della costituzione italiana. Vedremo ovviamente quali sono le forze in campo. Berlusconi è ovviamente la nostra prima scelta, una persona che secondo me avrebbe le carte in regola per fare questo lavoro, dopodichè bisogna valutare i numeri, occorre valutare cosa intenda fare Mario Draghi, perché non è peregrino se intende candidarsi oppure no per questo incarico. La questione deve essere affrontata con una tale serietà che il gioco delle tifoserie secondo me non aiuta». Leggi anche l’articolo —> Berlusconi: «Draghi? Sono stato il primo a volere questo governo», in che rapporti sono oggi

meloni salvini Berlusconi incontro

Seguici sul nostro canale Telegram

riscatto laurea 2022

Inps, al via la campagna per il riscatto della laurea: requisiti e simulatore gratuito

Vivi di Gusto Carrefour: transizione digitale e alimentare