in

Bing Liu, il ricercatore che stava studiando il Covid-19 ucciso in casa: svelato il movente

Un caso controverso, ora risolto, quello del dottor Bing Liu, docente cinese dell’Università di Pittsburgh, impegnato nella ricerca contro il Coronavirus, trovato senza vita giorni fa. Come riporta ‘Fanpage’, il decesso del ricercatore, non avrebbe nulla a che fare con le sue scoperte sul Covid-19. L’uomo sarebbe stato ucciso da Hao Gu, pluripremiato ingegnere informatico, a seguito di una «lunga disputa sentimentale per contendersi una partner».

bing liu

Bing Li, il ricercatore che stava studiando il Covid-19 ucciso in casa: svelato il movente

Non un omicidio misterioso ascrivibile allo spionaggio scientifico, ma un delitto passionale, finito nel peggiore dei modi. Hao Gu, infatti, si sarebbe innamorato della stessa donna di Bing Liu. Per questa ragione tra i due sarebbe nato uno scontro violento culminato con un omicidio-suicidio. Esclusa quindi definitivamente una delle piste seguite dagli inquirenti, riportata giorni fa dal ‘Daily Stars’: il ricercatore è stato ucciso a casa sua non per le sue “scoperte significative” relative alla pandemia di Covid-19, ma per dei motivi privati. Il dottor Bing Liu, 37 anni sarebbe stato ucciso mentre era solo nella sua casa a Ross Township. Un altro uomo, che è stato identificato come Hau Gu, 46 anni, è entrato nella proprietà trovando la porta aperta, poi ha iniziato a sparare. Come riporta il “Mail Online” il dottor Liu è stato colpito da numerosi proiettili che lo hanno raggiunto alla testa, al collo e al busto. Il tiratore, Gu, è tornato poi alla sua auto, che era parcheggiata a 100 metri di distanza, infine ha girato la pistola su se stesso e si è tolto la vita.

bing liu

Trovato morto in casa: freddato per motivi sentimentali

Fin da subito gli inquirenti hanno ipotizzato che si trattasse di un omicidio-suicidio, ma volevano capirne le ragioni. Cosa legava le due vittime? Scartata l’ipotesi dei motivi scientifici, si è cominciato ad indagare nel privato del dottor Bing Liu e dell’ingegnere Hai Gu. Così si è scoperto che il Covid-19 non c’entrava nulla: il delitto è stato commesso per motivi sentimentali. I due da tempo si “contendevano” la stessa donna. Come riporta ‘FanPage’ Liu aveva conseguito il dottorato presso l’Università di Singapore nel 2012, poi si era recato negli Stati Uniti per lavorare come borsista presso la Carnegie Mellon University con lo scienziato informatico Edmund M. Clarke, vincitore del Turing Award 2007. «Bing era sul punto di fare scoperte molto significative per comprendere i meccanismi cellulari che sono alla base dell’infezione da SARS-CoV-2», hanno detto i suoi colleghi del Dipartimento di Biologia Computazionale e dei Sistemi dell’Università. I membri della School of Medicine dell’Università descrivono Bing Liu come uno scienziato eccezionale. Ora toccherà a loro adesso impegnarsi per mettere a frutto le scoperte del ricercatore ucciso. leggi anche l’articolo —> Coronavirus, i dati di oggi: il numero dei dimessi guariti supera quello dei positivi

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

serena autieri instagram

Serena Autieri Instagram irresistibile sul letto, mini abito sfiora le cosce: «Roba piccante»

Matteo Salvini news

Dalla fase 2 alla giustizia, Salvini a tutto campo contro il governo: «Mozione di sfiducia a Bonafede»