in

Bonus Partite Iva maggio 2020 novità, da 600 a 1000 euro: come ottenerlo e requisiti

Bonus partite Iva e autonomi ultimi aggiornamenti – 8 maggio 2020. Con il decreto di fine marzo i lavoratori autonomi e i professionisti hanno ricevuto un bonus di 600 euro. Con l’arrivo della nuova delibera, in arrivo nei prossimi giorni, quella cifra potrebbe lievitare fino a mille per alcune categorie di lavoratori. Secondo quanto scrive il Corriere della Sera, cambieranno i criteri di accesso: si seguirà un altro meccanismo. Con il Cura Italia, a marzo, il governo ha stanziato 600 euro per autonomi e partite Iva. A maggio però, l’indennità dovrebbe salire a 1.000 euro, anche se verranno aggiunti dei criteri di accesso. I beneficiari dovranno dimostrare di aver perso il 33% del loro fatturato nel periodo del lockdown del paese.

Bonus Partite Iva maggio 2020 novità, da 600 a 1000 euro: come ottenerlo e requisiti

I lavoratori autonomi e i professionisti dovranno presentare domanda all’Inps, in cui si attesti la perdita del 33% del fatturato a causa dell’emergenza Covid-19, mediante un’autocertificazione. L’Inps comunicherà all’Agenzia delle Entrate i dati identificativi dei soggetti. Toccherà all’agenzia verificare se la richiesta è conferme e se ci sono i requisiti; poi l’ente dovrà inoltrarla all’Inps, che, fatti i dovuti accertamenti, erogherà il bonus. L’indennità di 600 euro toccherà, come riferisce ‘Il Mattino’, ai lavoratori dipendenti e autonomi (non titolari di pensione) che in conseguenza al Coronavirus hanno smesso, ridotto o sospeso la loro attività. Tra questi i lavoratori stagionali (non però quelli del turismo) che hanno cessato l’attività tra gennaio 2019 e gennaio 2020 con almeno 30 giornate lavorate. Inclusi anche i lavoratori intermittenti che abbiano lavorato per almeno 30 giorni nello stesso periodo. Parimenti i lavoratori autonomi (non partite Iva), titolari di contratti autonomi occasionali tra il 1 gennaio 2019 e il 23 febbraio 2020, e iscritti a quest’ultima data alla Gestione separata. Gli incaricati alle vendite a domicilio con reddito del 2019 superiore a 5mila euro, titolari di partita Iva e iscritti alla Gestione separata alla data del 23 febbraio.

bonus partita iva maggio

Chi potrà accedere all’indennità di mille euro?

Potranno accedere all’indennità di mille euro invece i liberi professionisti con partita Iva attiva iscritti alla Gestione separata Inps che abbiano avuto una comprovata riduzione del 33% del reddito nel secondo bimestre 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019. I lavoratori titolari di rapporti di co.co.co (iscritti alla Gestione separata) la cui durata non si protrae più in là del 31 dicembre 2020 o che abbiano cessato il rapporto di lavoro. Anche i lavoratori autonomi iscritti alle gestioni separati dell’Ago che abbiano sospeso o cessato la propria attività o subìto una riduzione di almeno il 33% del fatturato. E ancora i lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti termali che abbiano cessato il rapporto di lavoro tra il 1 gennaio 2019 e la data di entrata in vigore del decreto. Infine i lavoratori in somministrazione impiegati presso imprese del settore del turismo che abbiano smesso di lavorare tra il gennaio 2019 e il 23 febbraio 2020.

bonus partita iva maggio

Bonus Partita Iva maggio 2020: come calcolare la riduzione del fatturato

Come si calcola la riduzione del giro d’affari? Il Bonus Partita IVA e Lavoratori Autonomi erogato dall’INPS spetterà, come abbiamo detto, a tutti coloro che abbiano subito una perdita del 33% di fatturato a seguito dell’emergenza Covid-19. Per quantificare la perdita di fatturato subita dal lockdown, il reddito viene calcolato secondo il principio di cassa come differenza tra i ricavi e i compensi percepiti e le spese effettivamente sostenute, comprese le quote di ammortamento. L’Inps accoglierà la domanda da parte del soggetto titolare di Partita IVA, per poi comunicarla all’Agenzia delle Entrate. Quest’ultima, a seguito del controllo, farà sapere all’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale l’esito dei riscontri ottenuti. leggi anche l’articolo —> Bonus partite Iva aprile e maggio: tutto quello che c’è da sapere

coronavirus lino banfi

Coronavirus, Lino Banfi dona 100 kg di orecchiette ai “poveri del Papa”

Sara Croce

Sara Croce Instagram atomica, una giacca di jeans e nulla più: «Che schianto»