in

Bus, tizio usa serpente al posto della mascherina per proteggersi dal Coronavirus

Notizia curiosa, che ha però dello spaventoso. Quando gli altri passeggeri dell’autobus l’hanno visto seduto con il volto coperto per metà non riuscivano a credere ai loro occhi. Pensavano fosse un peluche o un animale di gomma. Invece sul serio un uomo aveva scelto di indossare un serpente attorno al collo come fosse una mascherina anti contagio. Il rettile, infatti, copriva sia il naso che la bocca, ma soprattutto teneva gli altri a distanza. Non si tratta di una fake news, ma di un episodio sconcertante accaduto a Salford, nei pressi di Manchester. 

leggi anche l’articolo —> Scuola, il video degli autoscontri con i nuovi banchi a rotelle risale al 2017

serpente autobus

Bus serpente al posto della mascherina per proteggersi dal Coronavirus

Che la pandemia abbia avuto delle ripercussioni sul piano psicologico è chiaro a tutti: lo sanno bene due poliziotti inglesi che hanno dovuto fermare un autobus e prendere provvedimenti nei confronti di un tizio che se ne stava beatamente seduto su un seggiolino con un serpente attorcigliato al collo a mo’ di mascherina. L’uomo ha percorso la tratta dell’autobus che va da Manchester a Salford, sotto gli occhi attoniti degli altri passeggeri. I testimoni hanno descritto la scena come assurda, ma anche divertente. Una volta seduto al suo posto, il signore ha tolto il grosso rettile dalla propria faccia e ha lasciato che l’animale si annodasse attorno al suo braccio. In un primo momento, come dicevamo in apertura, molti dei passeggeri credevano che l’uomo avesse soltanto una mascherina colorata fino a quando l’animale non ha cominciato a muoversi.

bus serpente

Passeggeri increduli, ma è tutto vero

Fortunatamente il serpente è risultato innocuo per gli altri passeggeri che si sono così tranquillizzati. Anzi qualcuno incuriosito ha preso a fotografare e fare video: comprensibile, del resto non è un fatto che accade tutti i giorni. Non l’hanno presa con filosofia, invece, le autorità locali che hanno condannato aspramente il gesto. Rimarcato soprattutto il fatto che l’uomo non indossasse la mascherina, obbligatoria sui mezzi pubblici nel Regno Unito. Singolare, non credete?
Un portavoce di Transport for Greater Manchester ha dichiarato: “Le linee guida del governo affermano chiaramente che non deve essere necessariamente una maschera chirurgica e che i passeggeri possono crearne una propria o indossare qualcosa di adatto, come una sciarpa o una bandana. Sebbene ci sia un minimo di libertà di interpretazione sull’argomento, non crediamo che si estenda all’uso della pelle di serpente, specialmente quando è ancora attaccata al serpente”. Leggi anche —> Oms, Coronavirus: «Se la scuola chiude effetti devastanti su bambini e giovani»

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Al Bano non sposerà Loredana Lecciso: «Nessun matrimonio in programma per i prossimi 30 anni»

‘Baby 3’ : tutto quello che c’è da sapere sulla nuova ed ultima stagione