in

Oms, Coronavirus: «Se la scuola chiude effetti devastanti su bambini e giovani»

«Date le conseguenze devastanti sui bambini, i giovani e la nostra società nel suo complesso, la decisione di chiudere le scuole dovrebbe essere l’ultima spiaggia». Così il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus, durante un incontro dedicato all’impatto del Covid-19 sui ragazzi e il ritorno a scuola. «In molti Paesi servizi essenziali per la nutrizione e l’immunizzazione sono stati interrotti e milioni di bambini hanno perso mesi di scuola», ha rimarcato il politico e funzionario etiope.

leggi anche l’articolo —> Anticorpi monoclonali, lo Stato scommette sulla cura senese: già stanziati 50 milioni di euro

Oms scuola coronavirus

Oms, Coronavirus: «Se la scuola chiude effetti devastanti su bambini e giovani»

In alcune nazioni si è tornati fra i banchi, «in altre le scuole rimangono chiuse», ha evidenziato rammaricato Tedros Adhanom Ghebreyesus. Il direttore generale dell’Oms ha annunciato che «per sostenere i Paesi in ogni situazione, l’Oms con Unesco e Unicef hanno pubblicato ieri una guida aggiornata sulle misure di salute pubblica relative alla scuola nel contesto di Covid-19». Un vademecum che offre «consigli pratici per le scuole in aree senza contagi, in aree con casi sporadici, o con gruppi di casi o in una situazione di trasmissione comunitaria».

A proposito del ritorno in classe per migliaia di studenti questi ha detto: «Tenere i bambini al sicuro a scuola non è un lavoro solo per il sistema istruzione, o per i soli governi o per le famiglie. È un lavoro che spetta a tutti noi, e dobbiamo lavorare insieme. Come diciamo spesso non c’è rischio zero. Ma con la giusta combinazione di misure, possiamo mantenere i nostri figli al sicuro e insegnare loro che la salute e l’istruzione sono due dei beni più preziosi della vita».

Oms scuola coronavirus

Oms scuola chiusa ultima spiaggia: «Sappiamo che i bambini e gli adolescenti possono essere infettati e possono infettare altri, ma…»

«Dall’inizio della pandemia, capire come Covid-19 colpisce i più giovani è stata una questione prioritaria», ha dichiarato il direttore generale dell’Oms. «A 9 mesi di distanza rimangono molte domande. Stiamo però iniziando ad avere un quadro più chiaro. Sappiamo che i bambini e gli adolescenti possono essere infettati e possono infettare altri. Siamo a conoscenza che questo virus può uccidere anche loro, ma che i bambini tendono ad avere un’infezione più lieve. E ci sono pochissimi casi gravi e decessi per Covid-19 tra bambini e adolescenti». E ancora: «I dati che abbiamo mostrano che meno del 10% dei casi segnalati di Covid-19 e meno dello 0,2% dei decessi riguardano persone di età inferiore ai 20 anni».

Sul finale il politico Tedros Adhanom Ghebreyesus ha sottolineato l’impegno degli scienziati: «Sono necessarie ulteriori ricerche sui fattori che aumentano il rischio di malattia grave da Covid-19 e di morte tra bambini e adolescenti. Vogliamo tutti vedere i bambini tornare a scuola e vogliamo tutti assicurarci che le scuole siano gli ambienti di apprendimento e di supporto sicuri che dovrebbero essere. Le scuole fanno parte di una comunità. In effetti, le scuole collegano le comunità». La «guerra» contro il nemico invisibile è ancora lunga, ci sarà da lottare, ma siamo, almeno sembra, sulla buona strada. Leggi anche l’articolo —> Coronavirus, il bollettino di oggi: 1229 nuovi contagi, decessi in calo rispetto a ieri

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

karina cascella instagram

Karina Cascella “ingrassatissima”? L’effetto dell’abito è frastornante: «Io vedo solo due pianeti»

Scuola, il video degli autoscontri con i nuovi banchi a rotelle risale al 2017