in

Colori regioni, contagi in calo: 7 zone rosse potrebbero passare ad arancione

Domani, 9 aprile 2021, come ogni venerdì, l’Iss si occuperà di pubblicare i nuovi dati dei contagi in Italia. In base al monitoraggio dell’Istituto superiore di Sanità, il ministro della Salute Roberto Speranza potrà emanare le ordinanze e dunque rendere noto il cambio colore regioni. I dati fino ad oggi raccolti sono promettenti. Sono addirittura 7 le regioni che potrebbero passare da rosso ad arancione. Solo per 2 regioni dunque è lontana la possibilità di passare ad una zona con misure meno stringenti.

Cambio colore regioni

Cambio colore regioni: 7 regioni verso l’arancione

Sono attualmente in zona arancione Abruzzo, Basilicata, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Sardegna, Umbria, Veneto e le province autonome di Bolzano e Trento. Nessuna di queste sembra rischiare la zona rossa. Ben 9 regioni invece sono in lockdown. Si tratta di Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Puglia, Toscana e Valle d’Aosta.

Le Regioni che potrebbero passare dal rosso all’arancione sono probabilmente sette su nove. In zona arancione molte attività potranno riaprire. I negozi, i parrucchieri, i barbieri, negozi di abbigliamento e altre attività commerciali apriranno. In più dal 7 aprile è stata reintrodotta la possibilità di far visita a parenti e amici e circolare nel proprio comune liberamente. Anche le scuole riapriranno fino alla terza media e sarà garantita almeno il 50% di presenza alle superiori.

ARTICOLO | Legge zan, la destra non dà tregua: rinviato ancora il decreto contro la omotransfobia

ARTICOLO | Chi è davvero Olesya Rostova? Il passato in un reality: «È alla ricerca di visibilità»

Puglia Zona rosso scuro

Cambio colore regioni: quali regioni potrebbero tornare in zona arancione

Da martedì 13 marzo cambieranno i colori di alcune regioni italiane. Domani, 9 aprile sapremo con certezza le nuove zone rosse e quelle arancioni. Per ora i numeri dei contagi sono troppo alti perché una regione possa sperare di essere in zona gialla. Inoltre secondo il nuovo decreto in vigore dal 7 aprile le zone gialle saranno escluse dalla mappa fino al 30 aprile.

A sperare nel passaggio in arancione sono Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte e Puglia. In bilico anche Calabria e Toscana. Molto più difficile un passaggio in arancione per Campania e Valle d’Aosta, Regioni in cui la situazione non sembra in miglioramento. Le regioni che con più probabilità torneranno arancioni sono Emilia Romagna, Lombardia e Friuli Venezia Giulia. Il governatore dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini ha confermato il calo dei contagi e ha dichiarato che probabilmente la regione potrebbe diventare zona arancione già dalla prossima settimana. Tutte e tre venerdì scorso avevano un indice Rt sotto l’1 ma a giustificare la zona rossa è stata l’incidenza settimanale dei casi sopra i 250 ogni 100mila abitanti che fa scattare automaticamente la fascia più restrittiva. Queste regioni presentano un’incidenza dei casi in calo.>>Tutte le notizie

Valentina Vignali

Valentina Vignali superba in uno shooting di “Victoria’s Secret”: «Una dea guerriera»

Cashback di Stato 2021

Confermato il Cashback in Senato: ecco come iscriversi e come funziona