in

Chi si candiderà sindaco a Roma e chi a Torino? Ecco tutti i nomi

Quest’anno il calendario è pieno di appuntamenti politici piuttosto importanti, come le elezioni comunali di grandi città quali Roma, Torino, Milano, Napoli o Bologna. A creare maggiori dibattiti, in particolare, ultimamente sono le amministrative di Roma e Torino, soprattutto quando si parla dei diversi candidati. Chi correrà per conquistarsi la fascia di primo cittadino? Di certezze, ancora, in realtà non ce ne sono molte. Ma qualche nome è già emerso…

candidati amministrative roma Torino

Candidati amministrative Roma e Torino, chi correrà per la Capitale

Tra i candidati più papabili per le amministrative di Roma c’è sicuramente la sindaca uscente Virginia Raggi. Nonostante inizialmente sembrava non volesse correre per la conquista del secondo mandato, ora pare che i suoi piani siano cambiati. Tra l’altro, è già riuscita anche ad avere l’approvazione del Movimento 5 Stelle grazie a una votazione su Rousseau. Per lei, infatti, sarebbe il terzo mandato e lo Statuto, teoricamente, non lo permetterebbe. Dalla parte del centrosinistra, le Comunali di Roma hanno creato una certa burrasca. Soprattutto in casa Partito Democratico. Per definire una vera e propria lista di nomi bisognerà aspettare le primarie del prossimo 20 giugno. Per quanto ne sappiamo, comunque, la scelta cadrà tra Roberto Gualtieri, Giovanni Caudo, Paolo Ciani, Stefano Fassina e Tobia Zevi. 

Nella lista non appare il nome di Carlo Calenda: a causa nel mancato accordo con il centrosinistra e il rifiuto di prendere parte alle primarie, infatti, il candidato correrà da solo e conterà sul sostegno di Italia Viva. A sinistra, inoltre, pare che Rifondazione Comunista sia pronta a sostenere Paolo Berdini, il quale potrebbe avere anche l’appoggio di Potere al Popolo e di una lista civica. Cambiando fronte e analizzando invece il centrodestra, il leader della Lega Matteo Salvini ha fatto sapere che il loro candidato sarà un civico. Ancora, tuttavia, non ci sono dei nomi sicuri. Dalle fila di Forza Italia dovrebbe alzarsi Guido Bertolaso, il quale dovrebbe avere l’appoggio di Salvini, ma non quello di Meloni. La leader di Fratelli D’Italia, infatti, preferirebbe Andrea Abodi, oppure il professore Enrico Michetti o ancora Giulia Bongiorno. Non si escludono, poi, i nomi di Simonetta Matone e Antonio Tajani.

Tra le candidature indipendenti, infine, dovrebbero esserci quelle di Andrea Bernaudo per i Liberisti Italiani, di Monica Lozzi per la lista Revoluzione Civica e di Federico Lobuono, un giovane di vent’anni che sarà il candidato della lista La Giovane Roma, formata interamente da ragazzi under 25.

ARTICOLO | Comunali Roma: contro Raggi e Bertolaso Gualtieri rischia di non arrivare al ballottaggio

ARTICOLO | Comunali Roma, Mastella: “Primarie Pd finzione, Conte ha sbagliato a chiudersi nel M5S”

I candidati a Torino

Ormai è noto da tempo che Chiara Appendino non correrà per le amministrative di Torino 2021. Anche nel suo caso, il Movimento 5 Stelle aveva concesso la proroga dei due mandati, ma nonostante questo la sindaca in carica ha deciso di non ripresentarsi alle elezioni. Per i pentastellati, quindi, al momento manca un nome sicuro da proporre ai cittadini torinesi. Anche per quanto riguarda il centrosinistra, una vera e propria lista verrà presentata solo dopo le primarie di giugno. Sui candidati alle amministrative di Torino, rispetto a quelle di Roma, questa volta è stato più veloce il centrodestra. La coalizione di Matteo Salvini ha deciso di puntare tutto su Paolo Damilano con la sua lista civica Torino Bellissima. Presentato dal Carroccio, l’uomo accontenta anche Forza Italia.

Alle elezioni di Torino, per la primissima volta a livello nazionale, si presenterà poi una lista per i diritti LGBT+, Solidale, Ambientalista e Liberale. Si tratta del Partito Gay, e il suo candidato sarà Davide Betti Balducci. In suo sostegno è nato il Terzo Polo, formato appunto dal Partito Gay, dal Partito Animalista Italiano e da Torino Civica. Per la lista Civica Futura, invece, correrà Ugo Mattei. Per la lista Sì Tav sì Lavoro, poi, correrà Bartolomeo Giachino, appoggiato anche dalla lista Sgarbi Rinascimento. Infine, la settimana scorsa è stata annunciata anche la candidatura di Angelo D’Orsi: in suo appoggio ci sono sette differenti partiti che provengono dalla sinistra radicale. Parliamo di Rifondazione Comunista, Tema, Sinistra Anticapitalista, Torino Solidale, PCI, Fronte Popolare e Potere al Popolo. >> Tutte le notizie di UrbanPost

Isabella Ricci

Chi è Isabella Ricci: vita privata e curiosità sul passato della dama del Trono Over

Bugo Morgan in tribunale

Bugo porta Morgan in tribunale, risarcimento per la squalifica da Sanremo