in

Certificato verde Covid, cos’è e come funziona: tutte le curiosità

Da oggi, 26 Aprile 2021, è entrato in vigore il nuovo decreto Covid, emanato in queste ultime ore dal Presidente del Consiglio Mario Draghi. Dopo mesi di zone rosse e arancioni, l’Italia è tornata a tingersi di giallo con varie aperture di diverse attività. I dati dei contagi stanno diminuendo e gli italiano possono un po’ per volta riacquistare la loro libertà pur rispettando diverse regole, tra cui il coprifuoco e l’obbligo della mascherina. Tra le novità del nuovo decreto c’è anche quella dell’introduzione del Certificato Verde Covid, un documento cartaceo o digitale che consente di muoversi più agevolmente tra le Regioni. Scopriamo ora insieme tutte le curiosità su questa novità.

Certificato verde Covid

Certificato verde Covid: cos’è e come funziona

Dal 26 Aprile 2021 per spostarsi tra le regioni italiane di diverso colore servirà il green pass, ovvero il certificato verde introdotto dal decreto riaperture per consentire un graduale allentamento delle misure restrittive anti-Covid. Chi lo può richiedere? Per prime lo possono richiedere tutte quelle persone vaccinate contro il Covid-19 e in questo caso viene rilasciato automaticamente dalla struttura che ha effettuato il vaccino.  Poi possono richiederlo anche sia le persone che hanno contratto il Coronavirus e sono state dichiarate guarite sia coloro che si sono sottoposte ad un tampone antigenico rapido o molecolare con esito negativo. In questo caso il green pass viene rilasciato dalla struttura stessa che ha eseguito il test. A cosa serve? Coloro che sono in possesso del Certificato Verde possono non solo spostarsi tra Regioni di diverso colore per motivi turistici, ma anche avere accesso a particolare eventi e spettacoli.

ARTICOLO | Mutuo prima casa senza anticipo, con il Recovery Fund Draghi promette di mettere al primo posto i giovani
ARTICOLO | Decreto Sostegni, bonus stagionali 2400 euro: le domande entro il 31 maggio

Qual è la durata del green pass?

Il Certificato Verde Covid ha una durata prestabilita. In caso di avvenuta vaccinazione o di guarigione dall’infezione, la validità del documento è di 6 mesi a partire dal suo rilascio. Il pass per chi si sottopone a tampone ha invece una durata di sole 48 ore. Come specificato nelle FAQ del sito del Governo, in qualsiasi caso, il Certificato Verde cessa di avere validità qualora il suo possessore dovesse risultare nuovamente positivo al Covid-19, a prescindere dall’avvenuta vaccinazione o dall’attestazione di guarigione dall’infezione. >> Altre News

Recovery Plan, Fassina (Leu): “Starei più attento ad utilizzare aggettivi come epocale e storico”

catherine spaak

Chi è Catherine Spaak, vita privata e carriera: tutto sulla famosa attrice e cantante