in

Chi è Sagitta Alter: un amore, quello con Gigi Proietti, che è durato quasi 60 anni

Sagitta Alter è stata la compagna di vita di Gigi Proietti fino ad oggi 2 novembre 2020, data in cui il famoso attore romano è venuto a mancare. I due si erano incontrati 58 anni fa e da li non si sono più lasciati. Due figlie e tanta storia insieme ma, non si sono mai sposati. Ma chi è Sagitta Alter e come ha conosciuto Gigi?

Sagitta Alter e Gigi Proietti

>> Addio a Gigi Proietti, morto il giorno del suo 80esimo compleanno

Sagitta Alter e la storia con Gigi Proietti

La coppia formata da Sagitta Alter e Gigi Proietti nasce quasi 60 anni fa a Roma. Della compagna del noto attore italiano si sa davvero poco. Infatti i due, si sarebbero ben riguardati dai riflettori tanto da aver poche notizie su di lei o del loro amore. Sagitta è di origine svedese e ha conosciuto Gigi a Roma quando lei lavorava come guida turistica. Il primo incontro risale al 1962 quando il giovane Proietti aveva solo 22 anni e stava per muovere i primi passi nel mondo del teatro. Si poteva pensare ad una infatuazione momentanea o ad un amore estivo e invece Sagitta, l’areo per Stoccolma quell’anno, non lo prende. Decide così di rimanere accanto a Gigi e così iniziò la loro storia d’amore. La Alter è riuscita ad entrare nel grande cuore del mattatore e dopo tutti questi anni non lo ha mai lasciato solo. Sagitta è una bellissima donna dai capelli biondi e dal portamento elegante. E’ rimasta accanto ai successi di Gigi dopo tutti questi anni sempre con un grande sorriso. L’attore non ha mai nascosto il profondo legame di stima che li legava. Infatti, molto spesso Gigi dichiarava: «Lei è la mia roccia».

Gigi Proietti e famiglia

Le figlie raccontano di Gigi e Sagitta

Da questo grande amore tra Sagitta Alter e Gigi Proietti sono nate due figlie: Carlotta e Susanna. La prima è una cantautrice e attrice e la seconda è una costumista e scenografa, con la passione per il teatro come il papà. Qualche tempo fa Susanna ricordava le prime uscite di famiglia per andare a vedere lo spettacolo del padre. Parlando di quei momenti ha affermato: «I miei primi ricordi sono tutti uguali: io, mia madre e mia sorella sedute in prima fila, e a fine spettacolo una coda di persone adoranti che volevano stringergli la mano. Mi dava fastidio, a più di uno avrei dato un morso. Faceva strano perché dentro casa eravamo una famiglia davvero normale, ma quando uscivamo eravamo circondati da scocciatori, dal mio punto di vista, che volevano l’autografo». Carlotta invece ha raccontato un Gigi Proietti papà, amato dalle sue figlie e ironico anche dentro le mura domestiche. A riguardo Carlotta ha dichiarato: «Un giorno mamma era davanti alla porta, scura in volto. “Ha telefonato la scuola, so che ti hanno scoperta mentre fumavi. E adesso a papà glielo dici tu”. Andai da mio padre. Bussai alla porta del suo studio. “Devo confessarti una cosa, papà”. Lui stava sfogliando il giornale. Alzò lo sguardo. ‘Dimmi, amore di papà, che c’è?”. “Ecco, vedi… Stamattina a scuola mi hanno scoperta a fumare una sigaretta”. Sorpreso mi domandò: ‘E perché, non si può fumare a scuola?». >> tutte le notizie di gossip di Urbanpost

 

Gigi Proietti Nadia Rinaldi

Gigi Proietti, Nadia Rinaldi in lacrime: «Gli ho dato l’ultimo bacio, lui ha realizzato il mio sogno»

Valentina Vignali

Valentina Vignali Instagram, inarrivabile nell’ultimo servizio fotografico: «Che meraviglia»