in

Ciampolillo al Senato “ci ricasca”, ma la Casellati sbotta: «Sempre all’ultimo momento…»

Ciampolillo Senato nuovo siparietto esilarante. «Ci son cascato di nuovo», cantava Achille Lauro al Festival di Sanremo del 2020. Ultimo momento di spensieratezza prima che la pandemia esplodesse. Il brano era “Me ne frego”, apripista di un album dal successo incredibile. Ciampolillo deve averlo ascoltato: nel giorno della fiducia al Senato, l’ex grillino, ora nel Gruppo Misto, ha chiesto di intervenire in dissenso al termine delle dichiarazioni. Una sorta di deja-vu: stavolta però il presidente della Camera Elisabetta Casellati non è rimasta in silenzio.

leggi anche l’articolo —> Draghi oggi al Senato, ecco come si è rivolto alla Casellati: una lezione alla Boldrini?

Ciampolillo senato

Ciampolillo al Senato “ci ricasca”, ma la Casellati sbotta: «Sempre all’ultimo momento…»

Che tempismo impeccabile, verrebbe da dire. Lello Ciampolillo è riuscito a distinguersi anche nella giornata del voto di fiducia a Draghi. La Casellati però ha sbottato e ha ripreso l’ex grillino che per la seconda volta volta in poche settimane è arrivato in ritardo. Non al voto stavolta, ma alle dichiarazioni di voto. Questa l’unica differenza rispetto al giorno della fiducia al Conte ter. Quando il presidente del Senato ha dichiarato chiuse le dichiarazioni di voto, Ciampolillo ha preso la parola tra i brusii e le risate dei suoi colleghi.Vuole intervenire per che cosa? In dissenso? Ma lei per la verità non era iscritto. Arriva sempre all’ultimo momento…, ha detto seccata Elisabetta Casellati. Il siparietto le è risultato sgradito: “Ogni volta arriva all’ultimo…“, ha affermato amaramente lei. “Presidente, io non sono arrivato all’ultimo, mi ero iscritto in dissenso…“, ha replicato il politico. Esasperata la Casellati ha ceduto: “Va bene parli pure in dissenso, ma ogni volta…“.

Le parole pesanti dell’ex grillino contro Salvini: il presidente del Senato interviene

Prima della sua dichiarazione di dissenso, Lello Ciampolillo è stato stuzzicato da Matteo Salvini: “La Lega c’è convintamente. Non vediamo il senatore Ciampolillo ma tanto ha tempo per arrivare in Aula prima del fischio finale…“. Un intervento quello del leader della Lega che Ciampolillo non ha mandato giù: Caro Salvini, che credo non abbia mai lavorato in vita sua, continua ad offendere la mia persona…“. Ciampolillo ha definito Salvini un “pagliaccio“. Espressione colorita su cui la Casellati si è sentita di intervenire: il presidente ha invitato l’ex grillino a mantenere un linguaggio consono. Si tratta sempre dell’Aula del Senato… Leggi anche l’articolo —> Governo, Giachetti: «Draghi lei è Totti, altro che Ronaldo», lui scoppia ride. Social scatenati

 

Seguici sul nostro canale Telegram

paola ansuini biografia

Chi è Paola Ansuini, la nuova portavoce di Mario Draghi

Zona bianca regioni

In Val d’Aosta numeri da zona bianca: «Sarebbe la prima Regione d’Italia»