in

Claudia Mori: «41 progetti bloccati da Rai Fiction. La mia casa di produzione a rischio chiusura»

Claudia Mori, moglie di Adriano Celentano, attacca Rai Fiction, confidando di aver ricevuto solo rifiuti ai suoi progetti negli ultimi sette anni. In un’intervista rilasciata al “Fatto Quotidiano”, la storica compagna del Molleggiato ha svelato di aver presentato ben 41 lavori a Rai Fiction tutti bocciati perché risultati non conformi alla linea editoriale dell’azienda. Un no dietro l’altro. A detta dell’imprenditrice le difficoltà di collaborare con Rai Fiction si sarebbero presentate dopo la nomina a direttrice di Eleonora Andreatta. La stessa Claudia Mori ha raccontato poi di essere seriamente intenzionata a chiudere la ‘Ciao Ragazzi’, sua nota casa di produzione.

claudia mori

Claudia Mori: «41 progetti bloccati da Rai Fiction. La mia casa di produzione a rischio chiusura»

Nell’intervista rilasciata al “Fatto Quotidiano” Claudia Mori ha dichiarato di aver presentato 41 progetti nell’arco di 7 anni. I lavori sarebbero stati tutti non accettati perché non coerenti con le linee editoriali previste da Rai Fiction. La moglie di Celentano però ha spiegato di aver proposto diverse idee, le più disparate. «Le risposte le ho trovate nei 41 progetti che in questi 7 anni ho presentato e sono stati tutti bloccati. Perfino una serie su Papa Bergoglio quando fu eletto, una sul gioco d’azzardo. Anche in questo caso, mi fu detto che non era coerente con le loro linee editoriali, nonostante avessi portato Marco Risi come regista», ha affermato Claudia Mori. «Non so se c’è stato accanimento, so che non ho più lavorato. Prima della nomina di Eleonora Andreatta, quindi fino al 2012, ho prodotto serie che hanno incontrato il successo di pubblico e critica. Non sono più riuscita ad azzeccare un tema che coincidesse con le idee della nuova direttrice», ha aggiunto.

Claudia Mori

La moglie di Celentano delusa: «Non so se c’è stato accanimento, so che non ho più lavorato»

La produttrice ha parlato in particolare di un progetto: «Presentai la fiction su Tina Anselmi a gennaio del 2017. Mi fu risposto che il racconto non era completo. Ci lavorammo, recependo le loro indicazioni e lo ripresentai il 6 febbraio 2017. Il 16 marzo, la Rai mi rispose: no, grazie, non è conforme alla nostra linea editoriale e tra l’altro, anche un altro produttore ha presentato lo stesso progetto. Non so a chi si riferissero. Due risposte differenti in poco tempo mi fecero sorridere. Ma finì lì», ha svelato Claudia Mori. La moglie di Celentano ha detto infine che starebbe pensando di dire addio a Ciao Ragazzi, la sua casa di produzione. Un’ipotesi estrema: «Azioni legali? Finora, no. In futuro, non posso saperlo. Però sto pensando di chiudere la Ciao Ragazzi se le cose proseguissero con questi incomprensibili e sistematici ostacoli». leggi anche l’articolo —> Claudia Mori: età, carriera, vita privata e indiscrezioni sulla moglie di Adriano Celentano

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

irene capuano

Irene Capuano Instagram sensuale, giacca da uomo e sotto niente: «Sei proprio una monella»

Marco Vannini, anche Izzo sentì Ciontoli dire al brigadiere Amadori: «Adesso metto nei guai mio figlio»