in

Claudio Amendola e lo sfogo amaro in Tv: «Basta, non si parla d’altro. Non ne posso più»

Claudio Amendola, ospite nel talk di Myrta Merlino L’aria di domenica su La7, ha preso parte al dibattito sul nuovo Dpcm del Natale previsto dal Governo e sulle misure restrittive per il 25, 26 dicembre e il primo gennaio. Come ormai è noto a tutti, all’interno del nuovo Dpcm vi sono riportate anche le raccomandazioni su come festeggiare solo con i familiari con cui si convive. Dunque sarà un Natale più intimo, senza i grandi pranzi e gli scambi di auguri tra parenti di vario grado. Claudio Amendola, preso da un momento di rabbia, si è scagliato contro i suoi connazionali. Uno sfogo amaro che non è passato inosservato ai telespettatori, i quali sono rimasti senza parole.

Leggi anche –> Chi è Rocco Amendola? Tutto sul figlio di Claudio Amendola e Francesca Neri

Amendola

Claudio Amendola e lo sfogo amaro a “L’aria di domenica”

Tutto è partito dal dibattito sull’ultimo Dpcm del Governo. Claudio Amendola è intervenuto dicendo la sua e il suo sfogo in diretta Tv non è passato inosservato: «Sinceramente mi deprime dover vedere personalità del genere spiegare una cosa talmente ovvia, Myrta. Io non ne posso più del cenone di Natale. Ma chi se ne frega. È una volta. State a casa. Quanti siete? Abitate in quattro e fate un Natale in quattro. Ma che è sta roba? Basta cospargersi il capo di cenere perché quest’anno non mangeremo i tortellini in brodo tutti insieme e sti cavoli. Mi sembra veramente stupido, continuare a parlarne anche noi. Mi sembra stupido». Dopo la sua accesa reazione, Myrta Merlino gli ha chiesto: «Mi stai riprendendo? Mi stai rimproverando?». L’attore ha risposto di riferirsi all’Italia intera.

La questione delle messe di mezzanotte

Claudio Amendola, durante il suo intervento a L’aria di domenica, ha espresso la sua opinione anche su tutta la delicata questione della messa di mezzanotte a Natale: «Basta ragazzi, rimprovero l’Italia intera. Non si parla d’altro. Non ne posso più del Covid-19. Sappiamo tutto del Covid-19. Ha ragione la dottoressa. State a casa, non uscite, il signore Iddio vi accoglierà anche se pregate dallo sgabuzzino di casa». Dunque un invito agli italiani a non commettere errori durante il periodo delle feste di Natale. Uno sfogo mirato per cercare di convincere tutti quanti a rispettare le regole dell’ultimo Dpcm del Governo. >>Altri Gossip

patrick zaki

Patrick Zaky resta in carcere per altri 45 giorni: «Decisione vergognosa»

Renzo Arbore

Renzo Arbore e l’episodio del “preservativo imperfetto”: la laurea in goliardia da Umberto Eco