in

Consultazioni Governo 2021: chi sarà presente e come funzionano

Cosa sono le Consultazioni di Governo e come funzionano. Dopo le dimissioni ufficiali del Presiede del Consiglio Giuseppe Conte ora tocca a Mattarella. Il Presidente della Repubblica infatti si riunirà da domani, 27 Gennaio 2021, per le famose Consultazioni di Governo. Saranno presenti anche le forze politiche, presidenti delle Camere e Repubblica.

>> Dimissioni Conte, blocco cartelle esattoriali a rischio: serve un nuovo decreto

Consultazioni Governo 2021

Consultazioni di Governo 2021

Si chiude ufficialmente il governo Conte bis, terminato con le sue dimissioni dalla carica di Presidente del Consiglio. Ora, la gestione della Crisi di Governo passa direttamente al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che dovrà prendere una decisione importante. La delicata procedura verrà discussa durante le Consultazioni di Governo che inizieranno domani, 27 Gennaio 2021. Al termine di queste ultime si dovrà quindi decidere se a Conte verrà affidato di nuovo l’incarico di formare un nuovo governo o se dare l’incarico di Premier ad un’altra persona. Oppure, in alternativa, sciogliere le camere e mandare alle elezioni il Paese, forse a giugno. Il centrodestra ci tiene a precisare in una nota che, durante il vertice tenuto questo pomeriggio, si è deciso di stare uniti. Infatti dopo l’incontro, dove erano presenti tra i tanti anche Matteo Salvini, Giorgia Meloni e Antonio Tajani, appare una nota che dichiara: «Il centrodestra unito in tutte le sue componenti (Lega, Fi, FdI con rappresentanti di Udc, Cambiamo! – Idea e Noi con l’Italia) ha chiesto al Presidente della Repubblica di partecipare alle Consultazioni con una delegazione unitaria». 

Consultazioni Governo 2021

Mattarella dovrà decidere

Questo è il piano d’azione previsto per i prossimi giorni ma andiamo a vedere nello specifico cosa sono le Consultazioni di Governo. Queste rientrano in una fase istituzionale veramente delicata perché precede la creazione di un nuovo Governo. Questa fase è stata resa necessaria dopo la Crisi di Governo aperta dal partito capitanato da Matteo Renzi, Italia Viva, e dopo le conseguenti dimissioni di Giuseppe Conte. Quindi ora bisogna decidere se affidare la creazione di un nuovo governo a Conte a Conte Ter oppure ad un altro candidato il quale nome potrebbe uscire durante le imminenti Consultazioni. Ultima possibilità: chiamare gli Italiani alle urne e dare il via alle elezioni. Le consultazioni avranno luogo al Quirinale dove saranno convocati i Capi dei Gruppi parlamentari e dei rappresentanti delle coalizioni, i Presidenti dei due rami del Parlamento, quindi Fico e Casellati ma anche gli ex Presidenti della Repubblica.

La decisione di Mattarella sarà presa sulla base delle Consultazioni di Governo tenendo anche conto della fiducia delle Camere e se, non verrà fuori un nome, si dovrà ricorrere alle urne. In ogni caso il conferimento dell’incarico viene fatto direttamente da Mattarella al candidato che per indicazione dei gruppi di maggioranza, può costituire un governo ed ottenere la fiducia dal Parlamento. >> tutte le news di Urbanpost 

 

 

 

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Written by Ilaria Di Pasqua

Giulio Scarpati si racconta: l’amore per Nora e il ricordo della madre

Covid bollettino oggi 26 gennaio 2021

Covid, il bollettino di oggi: 10.593 nuovi casi, salgono ancora i decessi (541)