in

Coronavirus in Spagna, a Madrid casi quadruplicati: “Mascherina anche all’aperto”

Torna l’incubo Coronavirus in Spagna. A Madrid la diffusione si è praticamente quadruplicata nel giro di pochissimo tempo. Se il 20 luglio i casi positivi accertati erano 269, il 28 luglio sono diventati 1.381 con un’impennata del 413 per cento. A renderlo noto è stato El Pais aggiungendo anche le nuove misure per fermare l’epidemia: da oggi infatti saranno obbligatorie le mascherine anche all’aria aperta. La misura fa parte di un pacchetto di nuovi provvedimenti, che comprende anche il divieto di assembramenti con più di 10 persone, mentre i ristoranti dovranno chiudere non più tardi dell′1.30 e saranno obbligati a registrare i clienti per agevolare il tracciamento.

leggi anche l’articolo —> Carabinieri, l’accusa del Colonnello Ultimo: “Una casta di pochi generali tiene in pugno l’Arma”

madrid contagi

Coronavirus Spagna

La situazione a Madrid è molto seria, ma purtroppo non è l’unica in questo stato. In tutta la Spagna è tornata l’emergenza covid-19. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 1.153 nuovi casi, il numero più alto dal 2 maggio, quando furono registrati 1.178 nuovi positivi. La stragrande maggioranza dei nuovi contagi è stata accertata nelle comunità di Aragona, Catalogna e Madrid. La situazione spagnola ha portato gli altri Stati europei a un vero e proprio embargo turistico. Belgio, Olanda, Norvegia e Regno Unito impongono 14 giorni di isolamento a chiunque arrivi dal territorio iberico. La Francia invece si è semplicemente limitata a scoraggiare il turismo nelle regioni spagnole più colpite. Malgrado ciò nutrite comitive di francesi si sono recate sulla Costa Brava e il premier francese, Jean Castex, medita ora di chiudere le frontiere.

coronavirus in spagna

Covid-19 anche nel calcio

Intanto gli aeroporti di Berlino e Amburgo già questa settimana faranno i test gratuiti anti-Covid per chi torna da “zone a rischio”. E’ probabile che dalla prossima settimana i test saranno resi obbligatori per chi rientra in Germania da Paesi o zone considerate a rischio, ossia dove si registra un’accelerazione di nuove infezioni da coronavirus. L’incubo Covid-19 si abbatte anche sul calcio spagnolo. Dopo il Real Madrid ieri e l’Almeria oggi, anche il Siviglia nella giornata odierna ha comunicato che un suo calciatore è risultato positivo al coronavirus. Il club andaluso la prossima settimana dovrà affrontare la Roma negli ottavi di finale di Europa League. Nel comunicato non viene reso noto il nome del giocatore, che è stato messo in isolamento domiciliare ed è asintomatico. leggi anche l’articolo —> Carabinieri arrestati a Piacenza, trans confessa: «In caserma botte e festini pippando cocaina»

marco carta fidanzato

Marco Carta fidanzato, finalmente il bacio su Instagram: «Non mi è mai piaciuto sbandierare, ma…»

sbarchi migranti ordini

Sbarchi migranti, Orfini: «Lamorgese non fa la ministra, i decreti sicurezza vanno abrogati»