in

Coronavirus, mistero sul contagio di Angela Denti Tarzia: morta in ospedale, era ricoverata da tempo

Mistero sul contagio da coronavirus: deceduta ieri, domenica 23 febbraio 2020, all’ospedale di Crema, Angela Denti Tarzia è stata la terza vittima dell’epidemia in Italia. Vedova, madre di tre figli, 68enne e casalinga, la donna – originaria di Bagnolo Cremasco e residente a Trescore Cremasco, in provincia di Cremona – era ricoverata nel reparto di Oncologia dell’ospedale di Crema dal 18 febbraio scorso. Precedentemente era stata ricoverata all’ospedale Maggiore di Cremona per un lungo periodo e, durante il trasporto da un nosocomio all’altro, aveva subito un attacco cardiaco. Il suo quadro clinico risultava piuttosto compromesso ma, risultata positiva al tampone per coronavirus effettuato dopo la morte, resta il mistero su come Angela abbia potuto contrarre l’infezione letale.

coronavirus mistero contagio

Coronavirus, mistero sul contagio di Angela: dove ha contratto il virus?

È il Messaggero a porre attenzione sulla vicenda, mentre il figlio della donna, Eddy, racconta le ultime ore della mamma: «Siamo arrivati in ospedale con i miei fratelli questa mattina (domenica 23 febbraio, ndr), mia madre stava male da tempo per un’altra malattia, ma i medici le hanno fatto il tampone perché da diversi giorni aveva la febbre. Le analisi hanno dato un esito positivo al Covid-19, poi la situazione è precipitata ma dall’ospedale non ci hanno saputo dire come mia madre abbia potuto contrarre il virus e da chi. In sostanza, non è stato possibile ricostruire il contagio».

L’ipotesi per i famigliari di Angela è che sia avvenuto in ospedale. Agli stessi figli della donna è stato consigliato dai sanitari di rimanere a casa. «Una situazione per noi molto difficile da affrontare – ha ammesso il figlio della vittima – perché oltre al dolore non sappiamo cosa fare, se possiamo organizzare il funerale, se dobbiamo sottoporci agli esami e quando, perché siamo entrati ovviamente in contatto con lei in questi giorni, se dobbiamo metterci in auto-quarantena. L’Asl, finora, non ci ha detto nulla».

coronavirus mistero contagio

Crescono i contagi nella provincia di Cremona

«Era ricoverata in oncologia con una situazione molto compromessa – ha affermato l’assessore al Welfare della Lombardia Giulio Gallera nel dare la notizia del decesso di Angela, terza vittima dell’epidemia – e aveva anche il coronavirus». Resta però il mistero sul contagio. I casi positivi nella zona attorno a Crema intanto vanno aumentando. La provincia di Cremona è diventata una delle zone principali di diffusione del virus, con sedici casi positivi che la pongono – per numero di contagi – al secondo posto dopo il Lodigiano.

coronavirus mistero contagio

Leggi anche —> Coronavirus, quarta vittima in Italia: la terza in Lombardia

Coronavirus Lazio, due casi sospetti a Nettuno: si tratta di una coppia di fidanzati

panico da coronavirus

Panico da Coronavirus, numeri di emergenza intasati: “Richiamare più tardi”