in

Coronavirus, procedura rimborso treni, voli e hotel: da Alitalia a Booking

Il Coronavirus è arrivato all’improvviso senza darci tempo di capire quello che stava succedendo. Ha stravolto le nostre vite in un battito di ciglia. Sono tantissimi gli italiani che avevano vacanze prenotate, eventi a cui andare e di conseguenza treni e voli già acquistati. Nel Decreto 9/2020 del 2 marzo e nel Decreto Cura Italia del 17 marzo sono contenute le direttive e le modalità per richiedere il rimborso di titoli di viaggio, soggiorni e biglietti acquistati per diverse tipologie di evento. Alitalia, EasyJet e Ryanair, così come Trenitalia, Italo e Flixbus hanno finalmente dato indicazioni su come ottenere il rimborso.

Leggi anche: Valentina Fradegrada Instagram, fisico statuario e topless mozzafiato: «Una pantera nel deserto»

coronavirus rimborso volo treni

Coronavirus, rimborso voli

Iniziamo con Alitalia, la nota compagnia aerea italiana. Le indicazioni sono chiare è possibile ottenere il rimborso entro il 31 maggio. I passeggeri che non hanno intenzione di volare, e hanno acquistato un biglietto per voli dal 23 febbraio al 31 maggio, possono richiedere entro questa data:

  • il cambio della prenotazione per viaggiare entro il 31 dicembre;
  • Il rimborso con un voucher di importo pari al valore del biglietto acquistato, valido 1 anno, per volare verso qualsiasi destinazione servita da Alitalia

Se il tuo volo è stato cancellato possono richiedere entro il 31 maggio:

  • il cambio della prenotazione per viaggiare entro il 31 dicembre;
  • un voucher, valido 1 anno, per volare verso qualsiasi destinazione servita da Alitalia.

Scegliendo l’ultima opzione i passeggeri avranno diretto a un voucher con l’importo del biglietto e una maggiorazione di 15 euro per i voli nazionali e internazionali e 60 euro per i voli intercontinentali. Se il biglietto è stato acquistato con le MilleMiglia si potrà cambiare la data del volo o richiedere l’accredito delle miglia.

Per il cambio di prenotazione basta rivolgersi all’agenzia dove si è acquistato il biglietto, mentre i voucher o il rimborso bisogna chiamare il Call Center di Alitalia.

Easy Jet dal 2 aprile ha tenuto a terra tutti i suoi aerei mentre Ryanair ha diminuito nettamente i voli domestici. Entrambe le compagnie permettono di riprenotare gratuitamente un altro volo o di richiedere un voucher che sarà valido per 12 mesi.

coronavirus rimborso volo treni

Coronavirus, rimborso treni e hotel

Invece per quanto riguarda Trenitalia i viaggiatori possono richiedere un rimborso integrale indipendentemente dalla tariffa del biglietto, ma solo giustificando con uno dei seguenti motivi:

  • quarantena, permanenza domiciliare e viaggi con arrivo o partenza nelle aree indicate dal provvedimento;
  • viaggi programmati per gite scolastiche, concorsi, manifestazioni, eventi o riunioni che sono stati annullati, rinviati o sospesi dalle autorità;
  • viaggi programmati all’estero dove è vietato recarsi.

Per i treni a media e lunga percorrenza, il rimborso consiste in bonus della validità di un anno, da richiedere con l’apposito form sul sito Trenitalia. Per i treni regionali, il rimborso integrale può essere richiesto inviando il modulo via posta o via mail alle Direzioni Regionali/Provinciali di competenza della località di arrivo.

Tutti i soggiorni prenotati su Booking.com sono cancellabili seguendo le indicazioni sulla prenotazione o contattando la struttura. Airbnb invece permette di cancellare e ottenere un rimborso per tutte le prenotazione con check-in tra marzo e fine maggio. Gli ospiti potranno così ricevere un rimborso oppure dei titoli di viaggio.

Sabrina Salerno

Sabrina Salerno Instagram magnifica, ‘cornetto portafortuna’ nel solco tra i seni: «Mozzafiato»

Italia Viva, “Regolarizzare stranieri è anche interesse degli italiani”, ma M5S dice no