in

Coronavirus scuole e università chiuse in tutta Italia: l’ufficialità a breve

Il governo Conte bis avrebbe disposto la chiusura delle scuole e delle università in tutta Italia da domani fino a metà marzo. La decisione sarebbe stata presa al termine del tavolo della riunione tra il premier e i ministri a Palazzo Chigi in corso questa mattina, mercoledì 4 marzo 2020. In questi ultimi giorni tale misura drastica era stata soltanto evocata, ma non proposta dal Comitato Tecnico scientifico. Oggi però la situazione nel nostro paese sembra cambiata: il boom di casi di contagio avrebbe portato alla chiusura definitiva di tutti gli istituti sparsi sul territorio. Il provvedimento sarà contenuto in un Dpcm ad hoc che integrerà quello in scadenza l’8 marzo.

Coronavirus scuole e università chiuse in tutta Italia? In arrivo un nuovo Dpcm

Emergenza coronavirus in Italia: l’attuale esecutivo avrebbe stabilito la chiusura immediata di scuole e università nel nostro paese, da oggi fino al 15 marzo 2020. Lo avrebbero deciso il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e i ministri riuniti a Palazzo Chigi. La misura troverà attuazione con un decreto in vigore da oggi. Come scrive Il Sole 24 ore: “Nel nuovo Dpcm dovrebbero trovare spazio le raccomandazioni del Comitato rivolte a tutti nell’intero Paese di evitare, quando possibile, abbracci e strette di mano, e di mantenere la distanza di un metro dalle altre persone, con invito alle persone che hanno oltre 75 anni e quelle che ne hanno più di 65 e sono ammalate sono invitate a non frequentare luoghi affollati”. In queste ore il governo dovrebbe decidere, tra l’altro, se allargare la zona rossa.

Il ministro Azzolina: «Decisione nelle prossime ore»

A rilanciare la notizia anche Repubblica che specifica che il governo, per la decisione di chiudere scuole e università, si sarebbe affidato al parere della commissione scientifica, che già ieri aveva consigliato di valutare tale opzione. Lo stesso ministro della Salute, Roberto Speranza, non aveva fatto mistero di essere favorevole. Una scelta che ha scatenato diverse reazioni tra le varie forze politiche: «È urgente stanziare aiuti economici per i genitori che lavorano e che con le scuole chiuse hanno problemi con i figli a casa», sono state le parole di Matteo Salvini. Lo stop dovrebbe iniziare da domani e dovrebbe durare fino al 15 marzo 2020. Pochi minuti fa la ministra dell’Istruzione Azzolina, davanti ai microfoni, ha tentennato precisando: «Nessuna decisione è stata presa al momento. Abbiamo chiesto una valutazione al comitato scientifico, se lasciarle aperte o chiuderle». Un brusco dietrofront? L’impressione è che si debba attendere solo l‘annuncio ufficiale del premier Giuseppe Conte. Non a caso l’Ansa titola così: “Scuole e atenei chiusi per il coronavirus, l’ufficialità tra poche ore”, rimarcando che la conferma ci sarà nel pomeriggio. «La decisione arriverà nelle prossime ore», ha specificato ai cronisti la ministra Azzolina.

leggi anche l’articolo —> Coronavirus Cassino, primo caso al San Raffaele: nel Lazio 22 persone infettate

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

adriana volpe instagram

Adriana Volpe Instagram mini dress bianco accarezza i fianchi, curve da sballo: «Senza tempo!»

uomini e donne tina cipollari

Uomini e Donne, sentenza per Tina Cipollari: «Tu a 70 anni non ci arrivi»