in

Covid, il bollettino di oggi: 18.020 nuovi casi e 414 morti

Covid bollettino oggi 7 gennaio 2021, dal ministero della Salute i numeri ufficiali sull’andamento della pandemia in Italia. Sono 18.020 i nuovi contagi e 414 i morti per Covid registrati nelle ultime 24 ore. I tamponi effettuati sono 121.275, il rapporto positivi tamponi è dunque al 14,9%. In crescita i ricoverati in terapia intensiva: sono 2587, quindi 16 più di ieri. (segue dopo la foto)

Le tre regioni che fanno registrare oggi il maggior numero di nuovi casi sono Veneto (3.596), Lombardia (2.799) ed Emilia-Romagna (2.228). I guariti nelle ultime 24 ore sono oltre 15mila600, in totale hanno superato il virus 1.572.015 persone da inizio pandemia in Italia.

In Emilia-Romagna 2.228 nuovi casi e 64 morti, crescono terapie intensive e ricoverati

Nuovi positivi di nuovo oltre i 2 mila e altri 64 morti. E’ il bilancio dell’ultimo bollettino relativo all’emergenza coronavirus in Emilia-Romagna. In tutto, dall’inizio dell’epidemia in regione si sono registrati 184.889 casi di positività, quindi 2.228 in più rispetto a ieri, su un totale di 9.629 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è quindi del 23,1%: un numero in linea con gli altri giorni festivi, quando i tamponi vengono effettuati nei casi maggiormente necessari.

La situazione dei contagi per provincia vede Modena con 420 casi; poi Bologna (397); Reggio Emilia (316); Ravenna (243); Rimini (199); Parma (139); Ferrara (119); l’area di Cesena (112); il circondario di Imola (103); Piacenza (99) e il territorio di Forlì (81). Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 9.629 tamponi, per un totale di 2.654.264. A questi si aggiungono anche 55 test sierologici e 7.939 tamponi rapidi effettuati da ieri.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 3.348 in più rispetto a ieri e salgono così a quota 119.874. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 56.885 (-1.184 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa sono 53.944 (-1.224), il 95% del totale dei casi attivi. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 240 (4 in più rispetto a ieri), 2.701 quelli negli altri reparti Covid (+36).

Gimbe: contagi Covid in risalita del 27% dopo sei settimane di calo, terza ondata in vista

Covid bollettino oggi 7 gennaio 2021: in Veneto 3.596 nuovi casi e 43 morti, per Zaia non sarà “zona rossa”

Il Veneto registra oggi 3.596 nuovi positivi e 43 vittime nelle ultime 24 ore. Lo riferisce il bollettino della Regione aggiornato alle ore 8 di oggi.  Il dato complessivo dei positivi dall’inizio dell’epidemia sale a 277.331, quello dei decessi a 7.157. La pressione sugli ospedali resta alta ma in leggero calo. I pazienti Covid ricoverati nei reparti non critici sono 2.978 (-1), mentre sale il numero dei malati nelle terapie intensive, 389 (+15).

“Per il Veneto vedo improbabile una zona rossa, visti i nostri parametri”, ha detto il presidente dellaRegione Luca Zaia oggi nel corso del punto stampa dalla sede della Protezione civile di Marghera. “Da qualche giorno abbiamo un trend di calo dei ricoveri: aumentano le dimissioni rispetto alla prese in carico di pazienti negli ospedali.  Sembra un inizio di inversione di tendenza – ha sottolineato – speriamo che questa decrescita dei ricoveri diventi costante”.

“Ora avremo questi due giorni di zona gialla, nel weekend saremo arancione. Bisognerà poi capire che fascia ci attribuirà il governo ovviamente noi ci rimettiamo a questo che dice l’Iss, vedremo al classificazione. In ogni caso, l’Rt del Veneto ad oggi gira intorno all’1. Bisogna capire da che parte andremo ma non sarà superiore all’1,10-1,15”, ha spiegato Zaia anticipando poi che “come regioni vorremo introdurre il parametro dell’incidenza dei positivi su 100mila abitanti per la decisione delle fasce regionali di rischio. Un parametro che penso verrà recepito nel nuovo Dpcm”, ha concluso. >> Tutte le breaking news

Written by Andrea Monaci

49 anni, è direttore editoriale di Urbanpost.it fin dalla sua fondazione nel 2012. Ha iniziato la sua carriera nel 1996, si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto per "Il Secolo XIX", "Lavoro e Carriere", "La Voce dei Laghi", "La Cronaca di Varese".

festa bandiera italiana

Festa della bandiera italiana, significato dei tre colori: luoghi comuni e curiosità

Che Dio ci aiuti 6

“Che Dio ci aiuti 6”, Francesca Chillemi è Azzurra: «Con l’abito da suora? Mi sento Wonder Woman»