in

Prese il Covid in India, Enzo Galli muore dopo un calvario di oltre 3 mesi

Non ce l’ha fatta Enzo Galli: dopo oltre tre mesi di ricovero all’ospedale Careggi di Firenze, il 45enne ha perso la lotta contro il Covid. La sua vicenda era diventata nota poiché l’uomo, insieme alla moglie Simonetta Filippini, era in India per adottare la piccola Mariam Gemma quando il subcontinente era nel pieno dell’ondata Covid-19. Erano stati rimpatriati il 7 maggio grazie a un volo apposito di Volitalia.

enzo galli covid

Covid, il calvario di Enzo Galli

Enzo Galli, di Campi Bisenzio, era attaccato all’ossigeno da circa 100 giorni, con continue complicazioni a cuore e polmoni. Poi, ai primi di agosto, uno shock settico e l’entrata in dialisi per il malfunzionamento di un rene. La terapia antibiotica sembrava aver aperto uno spiraglio di speranza, ma negli ultimi giorni il quadro si è improvvisamente aggravato, fino al decesso.

In India per l’adozione di Mariam

Insieme alla sua moglie compaesana Simonetta Filippini, Galli era partito per l’India a metà aprile. La coppia era diretta in Asia per portare a casa la piccola Mariam, bimba di due anni per cui i due avevano completato le procedure di adozione internazionale. Al momento di imbarcarsi per il volo di ritorno, però, Simonetta era risultata positiva al coronavirus. Così era stata portata in ospedale e poi in un Covid hotel, nel bel mezzo dell’emergenza sanitaria che in quei giorni colpiva il subcontinente: “Ero in una stanza di due metri per due metri con sette persone e alcune sono morte davanti ai miei occhi”, raccontava. Il caso era stato sollevato da La Nazione e Galli aveva chiesto l’aiuto dell’ambasciata e del Governo per lasciare il Paese.

ARTICOLO | Scomparsa Maddie McCann: perquisito il covo dove il pedofilo sospettato l’avrebbe nascosta (FOTO)

enzo galli covid

La malattia

Il 7 maggio, grazie a un volo Volitalia dedicato, la coppia era tornata a casa. Alla raccolta fondi per il volo, dal costo di 130mila euro, avevano partecipato amici, parenti e benefattori. Tornati in Italia, anche Galli e la bambina erano risultati positivi, e tutti e tre erano stati ricoverati al nosocomio fiorentino Careggi. Ma mentre moglie e figlia sono guarite e si sono negativizzate in breve tempo, per il marito è iniziato un calvario di oltre tre mesi durato fino alla morte. >> Tutte le news di UrbanPost

Comprare o vendere casa a Acilia con Casavo

Hina

Hina, la prima bambina figlia di profuga afghana in Italia