in

Covid, oltre 400 studenti italiani bloccati all’estero: la situazione da Malta a Dubai

La variante delta del Covid-19 sta di nuovo mettendo in ginocchio l’Europa. La situazione è particolarmente delicata in zone come Spagna, Olanda e Inghilterra. In queste ultime ore anche i contagi in Italia stanno risalendo, però almeno per il momento la situazione resta sotto controllo. Molti studenti, una volta conclusa l’esperienza della maturità, hanno pensato bene di partire per qualche giorno di vacanza o per approfondire i loro studi non pensando minimamente di restare bloccati in terra straniera. A causa dei contagi da Covid tantissimi studenti italiani sono rimasti bloccati a Malta, Grecia e Dubai. Vediamo nel dettaglio la situazione.

Covid studenti bloccati all'estero

Covid, studenti italiani bloccati all’estero: la situazione a Dubai

A causa dei contagi da Covid trecento studenti sono rimasti bloccati a Dubai. I ragazzi sono partiti per una vacanza studio messa in palio dall’Inps in collaborazione con Accademia Britannica e ora non possono lasciare gli Emirati Arabi. Dopo i primi 11 casi di positività, come riportato da Tgcom24, il numero di contagiati è vertiginosamente salito a 200 a seguito del risultato del doppio tampone. I giovani, assistiti da diversi medici e paramedici e monitorati dal Consolato italiano, sarebbero dovuti rientrare in Italia mercoledì 14 luglio 2021. Le loro condizioni di saluta al momento non sono gravi e non possono fare altro che attendere la negativizzazione per poter rientrare. In queste ore è intervenuto anche il Ministero degli Esteri che ha invitato tutti gli italiani a “pianificare i viaggi internazionali con estrema attenzione, contemplando la possibilità di dover trascorrere un periodo aggiuntivo lontano da casa”.

ARTICOLO | Positivi durante il viaggio di maturità: 15 studenti veneti bloccati in Grecia

ARTICOLO | Quali Regioni rischiano di tornare in zona gialla la prossima settimana

La situazione in Spagna e Grecia

Oltre ai 300 studenti bloccati per Covid a Dubai, altri 120 ragazzi stanno vivendo una situazione analoga sull’isola di Malta, i quali sono in quarantena obbligatoria presso un Covid hotel. Al momento, dopo le proteste dei genitori a causa di un’assistenza sanitaria inadeguata, il Ministro degli Esteri Di Maio si è attivato immediatamente per cercare di risolvere la situazione e per riportare i ragazzi a casa. Infine, altri 15 giovani italiani non possono rientrare dalla Grecia per gli stessi identici motivi. Gli studenti veneziani sono partiti per festeggiare la maturità e ora si ritrovano in quarantena nell’isola di Ios. Dopo aver notato dei sintomi riconducibili al Covid in uno di loro, si sono sottoposti tutti a tampone e cinque di loro sono risultati positivi. Ora non possono fare altro che attendere la negativizzazione prima di poter rientrare a casa. >> Altre News

ministro orlando

Gkn e Whirlpool, Orlando contro i licenziamenti: «Sanzioni alle multinazionali in fuga»

Covid contagi Italia

Covid, risalgono i contagi, Oms: “Probabili nuove varianti ancora più pericolose”