in

Crisi governo, “Il signor 2% deve darsi una calmata”: il piano del M5s per “ricattare” Renzi

Crisi governo News – Lunedì 18 gennaio 2021. Può succedere di tutto: oggi è la resa dei conti in Parlamento. Se da un lato la maggioranza continua a cercare dei “costruttori”, Matteo Renzi sembra tendere nuovamente la mano al governo. «Noi non abbiamo mai pensato che l’obiettivo fosse ‘cacciare Conte’. Leggo di ricostruzioni secondo cui io avrei un problema personale con Conte. C’era un modo per farlo, non dare la fiducia a un Conte-bis», ha dichiarato il leader di “Italia Viva”, intervistato da Lucia Annunziata durante la trasmissione “Mezz’ora in più”.

leggi anche l’articolo —> L’obiettivo di Conte è un ritorno al passato: vuole ricostruire la DC

crisi governo news conte

Crisi governo News, “Il signor 2% deve darsi una calmata”: il piano del M5s per “ricattare” Renzi

Dalle pagine del Corriere della Sera Renzi ha fatto capire di essere disposto ad aprire un nuovo dialogo con i dem: «Se qualcuno nel Pd preferisce Mastella alla Bellanova o Di Battista a Rosato ce lo farà sapere. Noi vogliamo che si formi un governo di coalizione con un ruolo fondamentale per il Pd e per i suoi esponenti». E ancora: «Il Pd sa che senza Italia viva non ci sono i numeri. Forse non sarà più amore, ma almeno è matematica. Se Zingaretti insiste a dire no a Italia viva, finisce col dare il Paese a Salvini. È questo ciò che vuole? Conosco le donne e gli uomini del Pd. Dai gruppi parlamentari alle cucine delle case del popolo nessuno vuole regalare il Quirinale ai sovranisti», ha dichiarato sempre il senatore toscano. “Conte però per ora non si tocca”: come rivela un’autorevole fonte pentastellata a “Il Giornale”. A tessere le lodi dell’attuale premier la senatrice Paola Taverna, che su Twitter ha scritto: “Preparato, responsabile, onesto, educato, stacanovista, mediatore, con una visione per l’Italia e con l’obiettivo di ricostruire il Paese per il bene di tutti. L’unico ad avere le carte in regola per portarci fuori da questa crisi. Non si molla!”.

crisi governo news conte

Di Maio: «Ora è il momento di scegliere da che parte stare. Da un lato i costruttori, dall’altro i distruttori»

Anche Luigi Di Maio ha lanciato un appello forte: «Ora è il momento di scegliere da che parte stare. Da un lato i costruttori, dall’altro i distruttori. I cittadini ci chiedono di prendere decisioni chiare e veloci e noi agiremo seguendo questa strada». Una crisi di governo che tanti avrebbero evitato volentieri. Il deputato Luigi Iovino ha detto: «È assurdo che si parli di crisi politica anziché della crisi economica e pandemica. La politica non può perdere tempo parlando di se stessa. Noi abbiamo a cuore le sorti del Paese e sosteniamo Conte. Dobbiamo evitare di perdere tempo, soprattutto dietro a chi vuole solo distruggere».

crisi governo news conte

Crisi governo News, Pino Cabras: «Renzi vuole eliminare Conte per avere una sorta di prateria nell’area del centro e io non voglio favorire questo gioco»

“Il Giornale” ha raccolto le dichiarazioni del deputato Pino Cabras, che smentisce i rumors che lo vedrebbero pronto a passare alla Lega. «Io non altero una situazione esistente. Questa alterazione è stata portata avanti da Renzi perché, secondo me, vuole eliminare Conte per avere una sorta di prateria nell’area del centro e io non voglio favorire questo gioco», ha detto il politico. Sul Mes Cabras ha precisato: «Non possiamo accettare i ricatti di Renzi». Il deputato sardo Alvise Maniero sempre a “Il Giornale” parlando di Renzi ha detto: «È ricattabile su un punto: se si va a elezioni, lui sparisce per sempre e, in questi casi, io sono per esercitare il ricatto nel modo più spietato possibile. Capisco la spregiudicatezza, ma il signor 2% deve anche darsi una calmata».  E ancora: «Chi, come Renzi, invoca il Mes, lo fa per far cadere l’esecutivo. Basta con questi giochi». Leggi anche l’articolo —> Crisi di governo, Rosato (Italia Viva): “Conte? Intanto faccia una telefonata”

Seguici sul nostro canale Telegram

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Mauro Bellugi Live non è la d'urso

Mauro Bellugi racconta il suo dramma a “Live-Non è la D’Urso”: «Senza la mia famiglia, non avrei firmato per l’intervento»

Dpcm Giuseppe Conte

Crisi di governo, Conte ha creato la sua rete tramite le “giuste” amicizie