in

Decreto sostegni bis, in arrivo nuovi buoni spesa e affitto: cosa sappiamo

Decreto sostegni bis: in arrivo nuovi buoni spesa e buoni affitto. Nel Decreto sostegni bis si parla di nuove risorse messe a disposizione dei Comuni italiani che confluiranno in un nuovo fondo, diverso rispetto a quello istituito con il decreto Ristori ter che vantava una dotazione di 400 milioni di euro. Questi ulteriori 500 milioni, però, non serviranno solo ad acquistare generi alimentari e di prima necessità ma, da quanto emerge, andranno ad aiutare le famiglie anche nel pagamento di affitti e utenze.

decreto sostegni

Decreto sostegni bis

“Al fine di consentire ai comuni l’adozione di misure urgenti di solidarietà alimentare, nonché di sostegno alle famiglie che versano in stato di bisogno per il pagamento dei canoni di locazione e delle utenze domestiche è istituito nello stato di previsione del Ministero dell’interno un fondo di 500 milioni di euro per l’anno 2021”, si legge nella bozza del decreto.

Buoni spesa

Il testo del decreto stabilisce esclusivamente l’entità dei fondi ed utilizzo da destinarsi, ovvero 500 milioni. Per le modalità di distribuzione ogni ente comunale potrà decidere se erogare i buoni in base ai regolamenti prestabiliti o se modificare i requisiti per includere più categorie di cittadini. La maggior parte dell’assegnazione dei primi buoni spesa del 2021 è in corso o conclusa da poco. Per questo motivo probabilmente per la nuova tranche bisognerà attendere l’estate. I bonus spesa possono essere distribuiti ai beneficiari sotto forma di voucher e possono essere spesi solo nei negozi convenzionati con gli enti locali.

ARTICOLO | Imu 2021: scadenza il 16 giugno, quali sono le novità

Buoni affitto

Con il Decreto sostegni bis si rinnova anche il fondo per il bonus affitto destinato agli inquilini a basso reddito. Il contributo affitto consiste fondamentalmente in un bando periodico. Nella maggior parte dei casi, la domanda può essere presentata completamente in via telematica. >> Tutte le news

Social per ristoranti, come gestirli?

vaccino covid obbligatorio

Covid, secondo Abrignani (Cts) il vaccino dovrebbe essere obbligatorio: “Non è più un problema individuale”