in

Denise Pipitone, ex pm di Marsala: «Anna Corona e Jessica Pulizzi sono capaci di tutto»

Denise Pipitone oggi: si arricchisce di ulteriori particolari il contenuto della lettera anonima recapitata all’avvocato Giacomo Frazzitta e successivamente alla redazione del programma Chi l’ha visto? L’autore della missiva si dice assolutamente certo di avere visto la piccola Denise Pipitone poco dopo la scomparsa.

Denise Pipitone “piangeva e chiamava la mamma”: nuovi dettagli sulla lettera anonima

“L’ho vista in auto. Piangeva e chiamava la mamma”. Un’auto che correva all’impazzata come se stesse scappando da qualcosa o qualcuno. All’interno tre uomini, chi erano? L’autista avrebbe fatto una brusca manovra andando ad urtare contro lo specchietto dell’auto di chi scrive oggi, a 17 anni dal sequestro della bimba. Non avrebbe parlato per paura, ma di chi? “Sono sicurissimo di quello che ho visto. Non ho parlato per paura”.

Cosa ha visto il testimone oculare

L’avvocato di Piera Maggio da giorni ormai attraverso appelli social e in tv sta invitando il mittente anonimo a contattare le forze dell’ordine e conferire con loro. Egli, definendosi testimone oculare, potrebbe infatti essere a conoscenza di altri dettagli importanti di quella giornata in cui la piccola Denise fu sequestrata. “Mi trovavo a bordo della mia auto a Mazara del Vallo e sono stato affiancato da un’altra vettura. Ho guardato all’interno dell’abitacolo e ho visto Denise con altre tre persone. Ne sono assolutamente sicuro. Con lei c’erano tre uomini. La bambina piangeva e chiamava la mamma”. Lo si legge nella lettera anonima già consegnata alla Procura di Marsala che nelle scorse settimane ha riaperto le indagini sul caso di scomparsa. (continua dopo la foto)

Anna Corona e Jessica Pulizzi «sono capaci di tutto»

Inquietanti le parole che l’ex pm titolare delle indagini sul caso ha pronunciato ai microfoni del programma di Rai 3, e che tradiscono i suoi chiari sospetti nei confronti di Anna Corona, ex moglie del padre naturale di Denise, e di sua figlia Jessica Pulizzi, processata e assolta per il sequestro della bimba.

Quello avvenuto il 1° settembre 2004  “Penso che sia tutto nato nell’ambito della famiglia ‘allargata’. Credo che Anna Corona reputasse Denise il motivo per cui il suo matrimonio con Pulizzi era finito. Potrebbe aver fatto sparire la bambina tramite altre persone”. Così l’ex pm di Marsala Alberto Di Pisa, che nel 2013 ha archiviato il caso sulla scomparsa di Denise Pipitone. L’uomo ha altresì aggiunto che Anna Corona sapeva di essere intercettata: “Non vi è dubbio che leggendo le carte vi sono stati degli inquinamenti, soprattutto che gli interessati venivano informati di essere intercettati, come Anna Corona, amica della fidanzata del dirigente del commissariato di Mazara del Vallo: dopo centinaia di telefonate, non parlano più. Evidentemente qualcuno l’ha informata che era sotto controllo e chi curava le intercettazioni era proprio questo dirigenti. Ci sono degli inquinamenti leggendo le carte del 2004, sicuramente”. (continua dopo la foto)

“Anna Corona e Jessica Pulizzi sono capaci di tutto”: così l’ex procuratore di Marsala, Alberto Di Pisa, tornando a parlare del caso Denise Pipitone. Anche ai microfoni di Storie Italiane, infatti, l’ex pm ha ribadito: “Sono delle donne particolarmente determinate. Durante il processo, la Pulizzi era impassibile, come se la cosa non la riguardasse, con una freddezza inconsueta per chi è accusata di fatti così gravi”. Potrebbe interessarti anche —> Denise Pipitone l’anonimo scrive anche a Chi l’ha visto?: «Non ho parlato per paura. Sicurissimo di quello che ho visto»

 

un passo dal cielo 7

“Un passo dal cielo 7” si farà? Le indiscrezioni sulla nuova stagione

oggi è un altro

“Oggi è un altro giorno”, Serena Bortone imbarazza Jessica Morlacchi: tutta colpa di Malgioglio