in

Denise Pipitone lettera anonima: testimone vide la bimba nell’immediatezza del sequestro, attenzione su due nomi

Denise Pipitone oggi: la lettera anonima ricevuta dall’avvocato Giacomo Frazzitta potrebbe portare alla svolta nel caso. La missiva, secondo quanto trapela, conterrebbe informazioni attendibili e già in parte verificate.

Testimone oculare avrebbe visto Denise Pipitone nell’immediatezza del rapimento

Un testimone oculare avrebbe raccontato di aver visto Denise Pipitone in un momento successivo al rapimento, avvenuto il 1° Settembre del 2004. Proprio all’anonimo si è rivolto il legale di Piera Maggio, invitandolo a contattarlo nuovamente per fornire alla famiglia Pipitone altre informazioni. Si tratterebbe di una persona bene informata, e quindi a conoscenza di elementi che davvero stavolta potrebbero spianare la strada agli investigatori. Le indagini sulla scomparsa di Denise Pipitone, infatti, nelle scorse settimane sono state riaperte dalla procura di Marsala.

caso Denise Pipitone

Il testimone anonimo potrebbe portare alla svolta nel caso?

L’avvocato Frazzitta nella diretta di Chi l’ha visto?, mercoledì scorso, aveva detto di avere in questi anni ricevuto tante lettere anonime. Tuttavia il contenuto di quest’ultima sarebbe diverso, concretamente veritiero. La missiva recapitata al suo studio e consegnata alla Procura di Marsala è oggetto di grande attenzione in queste ore. In quel messaggio anonimo non si parla di avvistamenti di Denise ma di un fatto. L’anonimo che scrive sostiene infatti di avere visto la bambina nell’immediatezza del sequestro, assieme a persone su cui finora non si è indagato. La lettera conterrebbe importanti particolari inediti, uno dei quali sarebbe stato già riscontrato. 

Denise Pipitone, il contenuto della lettera anonima

«L’oggetto, che non riferirò, della lettera non è negativo nel senso più atroce del termine. Racconta di un fatto interessante, un pezzo del puzzle seppure dai contorni da definire interessante. Ci dà un elemento a noi totalmente sconosciuto. Non si tratta di un luogo, ma di un fatto». Queste le poche dichiarazioni fatte dall’avvocato Frazzitta in merito alla missiva.

Caso Pipitone

Due nomi sotto la lente di ingrandimento degli inquirenti

Ecco perché Frazzitta ha lanciato un appello all’anonimo testimone: “A questa persona, che ringrazio per il suo senso civico, chiedo di potersi mettere in contatto con me assicurando la massima riservatezza”. La persona che ha scritto la lettera anonima potrebbe essere a conoscenza di altri particolari utili alle nuove indagini. Avrebbe visto con i suoi occhi la piccola Denise. Si apprende in queste ore che ci sarebbero due persone sotto la lente di ingrandimento degli inquirenti. (Continua dopo la foto)

denise pipitone

Durante un intervento a Storie Italiane l’avvocato Frazzitta ha rivelato nuovi importanti dettagli. Sulle intercettazioni agli atti: «Le stiamo analizzando tutte, c’è una squadra di gran lavoro. Abbiamo un fuoriclasse, che è il maresciallo Lombardo, che ha voluto dare un aiuto spontaneamente. Queste intercettazioni potrebbero dare delle risposte importanti, perché cambia il focus: dalla persona che era stata imputata passiamo ad altri soggetti. Ho fatto riferimento a quattro persone subito dopo il caso di Olesya. Ora possono diventare due, persone che potrebbero conoscere la verità, persone che si sono trovate al posto giusto nel momento sbagliato e potrebbero aiutare». Leggi anche —> Denise Pipitone, lettera anonima all’avvocato Frazzitta: «Interessante credibilità», ma serve un ulteriore passo avanti

Chi è Nino Frassica, vita privata e carriera: tutto sull’attore messinese

punto z chiude

“Punto Z” chiude su Italia 1, Tommaso Zorzi sbotta sui social: il vero motivo