in

Denise Pipitone, le parole della mamma: «Sappiamo chi sono i colpevoli. Fu controllata la casa sbagliata!»

Le recenti novità venute a galla nel caso di Maddie McCann riportano alla mente un altro caso analogo avvenuto nel 2004 a Mazara del Vallo, in Sicilia: la scomparsa di Denise Pipitone. Sono passati 16 anni, ma Piera Maggio, la mamma di Denise, non smette mai di lottare. Sempre più determinata a scoprire la verità è convinta che sua figlia sia ancora viva. Intervenuta a Chi l’ha visto nella puntata andata in onda mercoledì 10 maggio, la donna si è detta propensa a pensare ci siano stati degli errori nelle indagini: “I primi momenti sono fondamentali. Fu controllata una casa sbagliata”.

Leggi anche –> Maddie McCann news a Chi l’ha visto? stuprata e uccisa, la terribile ipotesi: si cerca il cadavere

denise pipitone

Denise Pipitone, l’appello della madre

Piera Maggio non perde la speranza e da sedici anni continua a battersi affinché sia fatta giustizia e venga ritrovata sua figlia. Inoltre da diversi anni continua ad affermare di sapere chi sia il colpevole. “Non abbiamo delle persone preposte a lavorare alla scomparsa di un bambino piccolo e agire nell’immediatezza. Spero che qualcuno si metta una mano sulla coscienza, mi rivolgo a chi sa e non parla. Le indagini si devono fare lontano da parenti e conoscenti. Noi sappiamo chi sono i colpevoli, lottiamo fino alla fine per la verità e la giustizia. Andiamo avanti e continueremo”.

Piera continua il suo appello ricordando di tenere alta la guardia e di non lasciare che questo caso venga dimenticato. “Non sto dicendo che mia figlia è morta, sto dicendo chi ha sequestrato mia figlia potrebbe essere un potenziale assassino. Andremo avanti. Denise non è sparita nel nulla, è stata sequestrata sotto casa mia e non è stato un rom qualsiasi. Chi l’ha presa sapeva molto bene quello che faceva”.

denise pipitone piera maggio

I ricordi della scomparsa

Denise è scomparsa da Mazara del Vallo (Trapani) la mattina dell’1 settembre 2004 non aveva neanche quattro anni. Stava giocando nei pressi dell’abitazione della nonna, quando da un momento all’altro è scomparsa. Sul blog cerchiamodenise.it si legge: “Appena il tempo di servire in tavola la pasta per il pranzo e Denise Pipitone era sparita. La scomparsa è avvenuta intorno a mezzogiorno dell’1 settembre 2004 a Mazara del Vallo (Trapani) in via Domenico La Bruna. Denise ha svoltato l’angolo della strada, per rincorrere un cuginetto. Una zia della bambina ha riferito di averla vista l’ultima volta intorno alle 11,45 fare capolino e poi tornare verso casa, dove non vi ha fatto ritorno. Il tutto è successo in pochi minuti”. Leggi anche: Denise Pipitone news analisi impronte, Roberta Bruzzone: “Chi l’ha rapita non potrà più mentire”

Jessica Faoro massacrata con 85 coltellate: il suo assassino teme il Covid-19 e chiede i domiciliari

Norovirus

Folgarida, malore per gli studenti in gita: il norovirus era nelle maniglie, cosa è successo