in

Dora Moroni: «Devo pagare 35mila euro entro un mese e mezzo, come faccio?»

«Sono costretta a vendere la mia casa, ereditata da mia madre. Devo pagare 35mila euro entro un mese e mezzo, come faccio?», così dice Dora Moroni, ospite di ‘Live Non è la D’Urso’, svelando al pubblico di aver perso la causa contro l’ospedale, a cui si era rivolta dopo esser rimasta coinvolta in un brutto incidente stradale con Corrado risalente a parecchi anni fa. «Sono molto delusa dalla vita», ha esclamato la cantante oggi 65enne. La padrona di casa da parte sua ha cercato di consolarla: «Vedrai che qualcosa succederà».

leggi anche l’articolo —> Asia Argento Sandra Milo scontro a ‘Live Non è la D’Urso’: «Va beh, questa è partita…»

Dora Moroni

Dora Moroni: «Devo pagare 35mila euro entro un mese e mezzo, come faccio?»

Tra i tanti ospiti dell’ultima puntata di ‘Live non è la D’Urso’ Dora Moroni, che ha parlato della causa contro lʼospedale dove era andata per ridurre lo strabismo allʼocchio, già cieco. «Volevo fare l’occhio uguale all’altro, visto che era cieco ma era spostato in esterno. Quindi volevo sistemarlo come l’altro, si trattava di una tecnica diversa. Mi hanno detto che un dottore poteva farlo in maniera molto semplice», ha raccontato la 65enne. La mancata riuscita dell’operazione aveva portato la donna a denunciare la struttura. La causa però è stata persa in appello dalla cantante, tristemente nota proprio per quel grave incidente stradale del 1978, in cui è rimasta coinvolta con il presentatore Corrado. Era la notte del 13 luglio al rientro a Roma dopo uno spettacolo col conduttore. Sull’autostrada Roma – Civitavecchia Corrado ha perso il controllo della propria macchina: Dora Moroni venne sbalzata fuori dal finestrino. Quel brutto incidente l’ha fatta rimanere in come per sei settimane, l’ha costretta ad una lunga convalescenza e le ha compromesso alcune funzioni del linguaggio, impedendole così di proseguire la sua carriera.

«Io non sono in grado di tornare a lavorare, non riesco nemmeno a parlare»

Dora Moroni è stata condannata a pagare ben 35mila euro di spese processuali. La 65enne ha ammesso in trasmissione di essere in difficoltà: impossibilitata a pagare la cifra importante nei tempi indicati. La cantante ha spiegato pure di essere stata, da sempre, una persona positiva, ma adesso non lo è più: è sfiduciata per l’accaduto. «La casa me l’ha lasciata mia madre. Io non sono in grado di tornare a lavorare, non riesco nemmeno a parlare», ha aggiunto la 65enne, che ha ricevuto in diretta il sostegno della padrona di casa. «Stai tranquilla, vedrai…», le ha ripetuto Barbara D’Urso. leggi anche l’articolo —> Alessandro Meluzzi: «Coronavirus falsa pandemia. Malati pompati con terapie sbagliate»

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

juan luis ciano

U&D, Juan Luis Ciano diventa gigolò: «Amante, fidanzato, marito: dò il meglio di me in ogni circostanza»

Valentina Vignali

Valentina Vignali Instagram, topless mozzafiato in piscina: «Qui siamo ai livelli della Venere di Botticelli»