in

Elodie, Sanremo 2020: «Prima di cantare ho fatto la cameriera e la cubista. Vado all’Ariston per spaccare»

Elodie Di Patrizi, nota semplicemente come Elodie, sarà in gara al Festival di Sanremo 2020, con il brano Andromeda, che porta la firma di Mahmood e di Dardust. La cantante romana, che si è classificata seconda alla 15esima edizione di Amici di Maria De Filippi, vincendo il premio della critica Vodafone e il premio RTL 102.5, ha rilasciato un’intervista a Il Mattino, in cui ha svelato qualcosa in più della sua canzone e di quella che sarà la sua avventura all’Ariston.

Elodie

Elodie, Sanremo 2020: «Prima di cantare ho fatto la cameriera e la cubista. Vado all’Ariston per spaccare»

Parlando del testo di Andromeda Elodie ha dichiarato: «I due autori mi hanno chiamato quando hanno saputo che pensavo di propormi al Festival e mi hanno detto: Te la scriviamo noi la canzone. E hanno fatto centro: mi rappresenta così tanto da sentirla mia, è Elodie al cento per cento». L’artista 29enne oggi si definisce così«Una cantante, e una donna, irrequieta di natura, che non ha paura del giudizio degli altri. Sono femminile, favolosa e anche un po’ coattella. Una ragazza a cui piace giocare con le contraddizioni, con gli accostamenti forti, che prima di cantare ha fatto la cameriera in Puglia, la cubista. Sono figlia di padre italiano e madre della Antille francesi, un’espressione di inevitabile melting pot culturale che va all’Ariston per spaccare, per far sentire la sua canzone, ma soprattutto per essere felice». 

Elodie

Caso Junior Cally: «Non si censura una canzone, ancor meno si censura un cantante per una sua canzone del passato…»

La gara del Festival di Sanremo di per sé non le interessa, quello che preme ad Elodie è fare bella figura. «Servirà voce, ma anche cazzimma, parola che ho imparato ascoltando Pino Daniele», ha spiegato la giovane, che ha lavorato in questi mesi al suo terzo album in studio This Is Elodie, in uscita il 31 gennaio in tutti i digital store. Nei negozi arriverà il disco il 7 febbraio prossimo. La cantante ha commentato nel corso dell’intervista anche la battuta in conferenza stampa del padrone di casa Amadeus che ha fatto tanto discutere: «Stare un passo indietro? Espressione infelice, ma in buona fede, viviamo in una cultura dove da sempre è il maschio che prende decisioni. Qualcosa sta cambiando, ma ci vorrà tempo». Sul caso Junior Cally Elodie si è espressa così: «Non si censura una canzone, ancor meno si censura un cantante per una sua canzone del passato. Io posso cantare una storia cattiva, malvagia, e non per questo essere cattiva e malvagia, proprio come un attore in un film». Nella serata di giovedì 6 febbraio la 29enne canterà «E adesso tu», del 1986: «Eros Ramazzotti veniva da una borgata come me. Sarò accompagnata da Aeham Ahmad, il pianista che suonava sotto le bombe del Libano. Una canzone di borgata cantata da una ragazza nata ai bordi di periferia, quartiere Quartaccio, Roma, e suonata da un artista che viene dalla periferia del mondo: figo e coerente, no?».

Elodie

leggi anche l’articolo —> Amadeus, Sanremo 2020 segreti: dal messaggio di Baglioni al super ospite che avrebbe voluto

(Elodie Instagram Foto Profilo Ufficiale) 

Samantha De Grenet Instagram, tra allenamento e doccia trasuda bellezza: «Non puoi essere umana»

Luca Catania scomparso: è suo il giubbotto accanto ai resti umani rinvenuti nel bosco