in

Emilia-Romagna salgono i contagi, Merola: “Bologna sarebbe già da zona rossa”

L’emergenza Covid in Emilia-Romagna è grave e non sembra migliorare. Già da sabato scorso, 27 febbraio, alcune province hanno iniziato a dipingersi di arancione scuro. La situazione però sembra fuori controllo tanto che il sindaco di Bologna, Virginio Merola ha chiesto a Stefano Bonaccini, di prendere provvedimenti più drastici. La risposta del presidente della regione è immediata: l’Emilia-Romagna diventerà zona rossa? 

>>Renzi: «Odio contro di me, ma non ho paura. Zingaretti? Immolato sull’altare di Conte»

emilia-romagna zona rossa

Emilia-Romagna zona arancione scuro

La Città metropolitana di Bologna da sabato è in zona ‘arancione scuro’. Non è l’unica provincia dell’Emilia-Romagna con aumento di contagi preoccupante. Da oggi, 2 marzo, anche Rimini, Ravenna e Cesena sono diventate arancione scuro. Molti ospedali della regione sono vicini al collasso. Il sindaco di Bologna ha confermato infatti che “nel nostro territorio si sono registrati nelle ultime 24 ore 768 contagi e più di 800 ricoveri.” In base ai dati settimanali, rischiano di cambiare colore anche altre province come quella di Modena dove nei giorni scorsi i posti letto Covid risultavano già pieni al 90%.

Il dato a cui si guarda con maggiore apprensione è quello dell’incidenza. Nella settimana 22-28 febbraio in regione è di 346 contagi su 100mila abitanti. Solo a novembre si era raggiunto un numero di contagi così alto. Allora era il picco della cosiddetta “seconda ondata”, e ciò che preoccupa di più è che ora la tendenza è vertiginosamente in crescita.

emilia-romagna zona rossa

Emilia-Romagna zona rossa?

Il sindaco di Bologna, Virginio Merola, ha annunciato in un’intervista a L’aria che tira su La7 che la situazione in Emilia-Romagna sta peggiorando. Merola infatti ha dichiarato “I numeri del contagio e dei ricoveri dicono che la provincia di Bologna sarebbe già da zona rossa” e per questo il sindaco sta chiedendo alla Regione Emilia-Romagna di “decidere in fretta”. Una conferma della gravità della situazione arriva anche da Paolo Bordon, direttore generale Ausl di Bologna. “A Bologna oggi l’Rt è di 1,34, simile a quello di ieri, ma oggi registriamo il record di nuovi casi, siamo vicini agli 800, la situazione è complessa”. Bordon ha inoltre detto che “stiamo vivendo una fase vicino a quella di inizio pandemia, come la primavera di un anno fa. Siamo tornati a quel tragico inizio film”.

In questo scenario di crisi Merola lascia un appello al presidente della regione Stefano Bonaccini. Per capire come meglio gestire la pandemia Merola ha convocato per oggi la Conferenza Metropolitana dei sindaci. Bonaccini dal canto suo ha assicurato che un provvedimento verrà preso nel giro di pochi giorni. >>Altre notizie

Claudio Coccoluto morto

Morto Claudio Coccoluto, il celebre dj scomparso dopo una lunga malattia: aveva 59 anni

Matteo Salvini

Immigrazione, Salvini attacca la Lamorgese: «Lo porto sulla mia pelle», poi stoccata ad Arcuri