in

Mentana si commuove a “Oggi è un altro giorno”: «Lamberto Sposini? Un fratello per me»

Ospite ad “Oggi è un altro giorno” Enrico Mentana, giornalista, autore televisivo e conduttore, nonché fondatore del TG5, attualmente direttore del Tg La7. Il 66enne milanese, nel salotto di Serena Bortone, ha ripercorso gli esordi della sua brillante carriera e svelato il lato suo più privato: dall’amore incondizionato per i figli all’amicizia straordinaria con Lamberto Sposini. Una piacevole chiacchierata a tutto tondo, accompagnata da immagini e video presi dal passato. La sua prima maratona tv? Il giorno delle nozze del Principe Carlo d’Inghilterra con Lady Diana.

leggi anche l’articolo —> Massimo Ghini: «Mio figlio in ospedale per Covid. Tutto è nato da un assembramento»

mentana

Mentana si commuove a “Oggi è un altro giorno”: «Lamberto Sposini? Un fratello per me»

La Bortone ha mandato in onda un breve spezzone di quel telegiornale: «Avevo 26 anni. Una volta queste chance venivano date a tanti. Ho avuto la fortuna di iniziare presto», ha detto Enrico Mentana. Tra i suoi punti di forza? «Sono emotivo, ma non sono ansioso». A proposito della sua infanzia il direttore del Tg La7 ha dichiarato: «I miei genitori mi hanno trasmesso amore, mi hanno voluto tanto bene. Di mia madre ricordo che tutti i giorni che ho passato vivendo in casa dei miei mi veniva a salutare dal balcone mentre uscivo», ha dichiarato il 66enne, che ha ereditato la passione per il giornalismo dal papà, che scriveva di sport. Qualche parola anche sui suoi figli: il primogenito Stefano, classe 1986, Alice (1992), Giulio (2006) e Vittoria (2007). «Sono un papà lavoratore. Cerco di essere un buon papà. Come tutti: né più né meno. Con Alice, che sta a Milano, mi sono sentito proprio poco fa». Nella sua vita ora c’è anche Nina, la sua splendida cagnolina. «Ha un anno e mezzo, è una delizia. È da tanto tempo che non avevo cani, e adesso arriva anche una sorellina, di nome Bice», ha svelato Enrico Mentana.

«È la persona con cui ho passato più tempo nella mia vita»

Sul finale ampio spazio all’amicizia sua con Lamberto Sposini, che ha dovuto abbandonare la carriera giornalistica nel 2011 dopo aver avuto una drammatica emorragia cerebrale: «È la persona con cui ho passato più tempo nella mia vita. Dalla mattina fino alla sera tardi, lavoravamo insieme. È un amico del cuore, anche se con gli alti e i bassi della vita. È un fratello, e quando un fratello non sta bene provi un gran dispiacere», ha detto commosso Mentana. Leggi anche l’articolo —> Covid, Enrico Mentana: «Italiani sono elettori, non bambini a cui nascondere la realtà»

 

Sanremo 2021, Gaia racconta il suo “Cuore amaro”: «Voglio celebrare tutte le anime che ho dentro»

Covid in Emilia-Romagna, il bollettino del 25 febbraio: salgono ancora casi e ricoveri