in

Esame di maturità 2020 in presenza: nuove regole, valutazione e protocollo di sicurezza

Ormai è ufficiale: l’esame di maturità si farà in presenza. La ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, ha presentato in video conferenza l’ordinanza che disciplina lo svolgimento dell’orale e le regole da seguire. «La maturità si farà in presenza. Non abbiamo voluto togliere agli studenti un momento così importante. Da loro mi aspetto grande senso di responsabilità. Studiare serve alla loro vita, non al voto finale. L’Italia che riparte ha bisogno di giovani preparati e gli esami di Stato sono il passaggio all’età adulta», ha detto la titolare del dicastero di viale Trastevere.

leggi anche l’articolo —> Scuola, Coronavirus: «Bocciate mia figlia disabile, non ha più visto un insegnante da marzo»

esame d maturità 2020

Esame di maturità 2020 in presenza: nuove regole, valutazione e protocollo di sicurezza

«Il governo si è mosso “cum grano salis” nella convinzione che fosse necessario garantire la maturità in presenza. La decisione di chiudere le scuole è stata pesante. Sarebbe più facile riaprirle ma abbiamo agito per il bene comune. Il senso di responsabilità ci impone di tenerle chiuse», ha dichiarato Lucia Azzolina, che ha sottolineato: «Abbiamo seguito le indicazioni del comitato tecnico-scientifico e ci assumiamo la responsabilità politica della decisione perché tenere scuse le scuole ha evitato il dilagare del contagio e ha salvato vite umane. Abbiamo tutti davanti agli occhi le immagini delle bare di Bergamo». Ma torniamo all’esame di maturità: gli Esami di Stato inizieranno il 17 giugno e, a differenza degli altri anni, non ci saranno prove scritte, bensì un colloquio orale della durata massima di un’ora.

esame di maturità 2020

La prova orale in che consiste: tutto quello che c’è da sapere

La prova orale sarà «strutturata in più fasi: la discussione di un elaborato sulle discipline di indirizzo di ciascun corso di studi precedentemente concordato con il consiglio di classe, la discussione di un testo di italiano e i materiali preparati dalla commissione», ha detto l’Azzolina, che ha aggiunto: «Anche se non è scritto nell’ordinanza, auspico che gli studenti parlino di come hanno vissuto questi mesi di emergenza Coronavirus, perché sono certa che la pandemia li ha fatti maturare e ha contribuito a renderli cittadini consapevoli di questo Paese». E ancora: «I commissari saranno tutti interni. Gli studenti spiegheranno ciò che hanno imparato in quella che era l’alternanza scuola-lavoro e poi i temi di cittadinanza e Costituzione!». Per la votazione finale «abbiamo valorizzato il percorso», ha precisato la ministra. Il punteggio massimo sarà, infatti, di 60 punti sulla base del curriculum scolastico. Per la prova d’esame la valutazione più alta sarà 40. Prevista la possibilità della lode per gli alunni più meritevoli.

esame di maturità

Esame di maturità 2020, le misure da rispettare: orale con la mascherina

Ma è possibile un esame di maturità in sicurezza? Agostino Miozzo e Alberto Villani sulla base del documento del comitato tecnico-scientifico hanno illustrato le misure a cui dovranno attenersi i maturandi. «Per assicurare la piena sicurezza andranno rispettate in classe le regole igieniche, l’uso della mascherina, la distanza fisica di sicurezza», ha detto Miozzo, il coordinatore del comitato tecnico scientifico. Resta il divieto di aggregazione nei vari istituti. È previsto altresì che i candidati siano accompagnati, ovviamente sempre muniti di mascherina e nel rispetto delle regole anti Coronavirus. Secondo il protocollo di sicurezza che il Cts ha proposta al vaglio del Miur: «Il Dirigente scolastico assicurerà una pulizia approfondita, ad opera dei collaboratori scolastici, dei locali destinati all’effettuazione dell’esame di stato, ivi compresi androne, corridoi, bagni, uffici di segreteria e ogni altro ambiente che si prevede di utilizzare». maturandi dovranno presentarsi in aula a partire dalle 8 e 30 del 17 giugno secondo un calendario ben preciso. Il documento del Cts stabilisce che il candidato dovrà presentarsi a scuola 15 minuti prima dell’orario di convocazione previsto e dovrà lasciare l’edificio scolastico subito dopo aver sostenuto la prova. Non sarà necessaria la rilevazione della temperatura corporea. leggi anche l’articolo —> Scuola riapertura, misure folli: bambini nei cerchi e se si fanno la pipì sotto devono cambiarsi da soli

 

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

scuola coronavirus

Scuola, Coronavirus: «Bocciate mia figlia disabile, non ha più visto un insegnante da marzo»

vittoria deganello instagram

Vittoria Deganello Instagram un pezzetto di telo e nulla più, senza veli come mamma l’ha fatta: «Ma dai!»