in

Eutanasia legale: il nuovo testo è stato approvato alla Camera

In questi giorni la maggioranza non sta facendo altro che spaccarsi attorno ai temi dei diritti. Dal ddl Zan all’eutanasia, infatti, il Parlamento si sta trovando ad affrontare chi vuole continuare sulla strada della privazione. A due anni dalla sentenza della Consulta sul caso Luca Cappato, oggi forse il diritto all’eutanasia legale in Italia è pronto a fare un passo avanti. Alla Camera, infatti, è stato approvato il testo base nelle commissioni Giustizia e Affari sociali.

eutanasia legale

Eutanasia legale, approvato il nuovo testo

Sul tema dell’eutanasia legale l’esecutivo sta riscontrando difficoltà a trovare un accordo. Da una parte, infatti, ci sono schierati il Partito Democratico, il Movimento 5 Stelle, Liberi e Uguali, Italia Viva, Azione e +Europa, tutti a favore. Dall’altra, invece, ci sono Forza Italia, Fratelli d’Italia e la Lega, da sempre contrari. Qualcosa, tuttavia, finalmente si sta muovendo. La relatrice Giusi Bartolozzi, per esempio, dai banchi di Forza Italia, ha votato a favore, ma ha anche rinunciato al mandato. Intanto, poi, alla Camera il testo sull’eutanasia legale è stato approvato nelle commissioni Giustizia e Affari sociali, e questo è un primo passo avanti. Dopo anni di lotte, Marco Cappato e Filomena Gallo, tesoriere e segretaria dell’Associazione Luca Coscioni, possono dire un “finalmente”, anche se la soddisfazione è ancora lontana.

Il testo, infatti, “esclude dall’aiuto alla morte volontaria i pazienti che non siano tenuti in vita da trattamenti di sostegno vitale, come i malati di cancro, ed esclude l’eutanasia attiva da parte del medico su richiesta del paziente”. Proprio per questo motivo Cappato e Gallo continuano a puntare tutto sul referendum, così da raggiungere una piena eutanasia legale. Referendum, tra l’altro, per il quale è già iniziata la raccolta firma in giro per l’Italia.

ARTICOLO | Eutanasia legale, parte la raccolta delle firme a Bologna: “Liberi fino alla fine”

ARTICOLO | Eutanasia: Daniela voleva solamente “morire nel migliore dei modi”

Eutanasia legale, Costa: “E’ un segnale dal Parlamento”

Sebbene ancora la maggioranza si trovi spaccata sul tema dell’eutanasia legale, l’approvazione del nuovo testo è sicuramente un punto di partenza verso il riconoscimento di una morte dignitosa. “Finalmente”, ha commentato Enrico Costa di Azione. “E’ un segnale di vita del Parlamento”, ha aggiunto poi Riccardo Magi di +Europa. “E’ un buon testo che chiarisce perplessità e appiana differenze”, ha dichiarato inoltre Mario Perantoni, presidente della commissione Giustizia del Movimento 5 Stelle invitando chi ha votato contro a “ripensarci” e ad andare incontro a “chi rifiuta una vita di sofferenze”. >> Tutte le notizie di UrbanPost

paola ferrari

Paola Ferrari: carriera, vita privata e malattia della giornalista sportiva

Nomine Rai

Nomine Rai, slitta di una settimana il voto sul cda: rinvio chiesto dai 5 stelle