in

Evan Lo Piccolo seviziato a morte: una perizia psichiatrica potrebbe ‘salvare’ il presunto assassino

Morte Evan Lo Piccolo ultime notizie: secondo le indiscrezioni giornalistiche di queste ore, la Procura di Siracusa sarebbe intenzionata a chiedere la perizia psichiatrica per Salvatore Blanco. L’uomo, detenuto al carcere di Cavadonna perché accusato di omicidio e maltrattamenti ai danni del bimbo di Rosolini (Siracusa), deceduto a 20 mesi il 17 agosto 2020, è il compagno della madre di Evan.

La madre di Evan ci ritenta: vuole ottenere gli arresti domiciliari

Alla donna sono stati di recente negati gli arresti domiciliari. A carico di Letizia Spatola le medesime accuse rivolte a Blanco. Secondo fonti vicine ad UrbanPost, la donna dopo il rigetto della prima istanza, ne avrebbe presentato una seconda al fine di poter beneficiare degli arresti domiciliari. Questa volta indicando un luogo corrispondente alle richieste avanzate dal Gip, tanto da ritenere concreta la possibilità che le siano concessi.

La notizia che la Procura avrebbe intenzione di chiedere una perizia psichiatrica per Blanco ha indignato e sconcertato il pool difensivo degli zii paterni di Evan, Jessica Lo Piccolo e Maikol Lo Piccolo, rappresentati dagli avvocati Tartara e Calabrese.

Salvatore Blanco: la Procura potrebbe disporre per lui una perizia psichiatrica

La criminologa Anna Vagli, consulente tecnico dei Lo Piccolo, ha così commentato la sorprendente notizia:

«È inaccettabile che la procura possa anche solo avanzare richiesta di perizia psichiatrica per Salvatore Blanco. Secondo quanto ci mostrano le intercettazioni ambientali e le segnalazioni dei vicini, Salvatore picchiava Evan dai primi tempi di convivenza con Letizia Spatola. Quindi già a partire da gennaio 2020. Lo ha picchiato con il cavo della televisione dicendo che era un bambino viziato, lo ha aggredito nel mezzo della notte sbattendogli il cucchiaio in testa mentre gli riempiva la bocca con il riso al tonno. Gli ha rotto una clavicola, il femore e un numero indefinito di coste … Questo bambino non è morto da solo. Non è accettabile che ci si nasconda dietro una perizia. Le condotte sono state reiterate e ripetute per mesi. Insieme agli avv. Tartara e Calabrese, ci batteremo con ogni mezzo per dare voce a chi non ne ha più. Il piccolo Evan».

Il presunto assassino di Evan potrebbe restare impunito

Blanco, secondo quanto riferisce Siracusanews.it, «Già nel 2016, a 28 anni, fu arrestato dai Carabinieri di Noto con l’accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale per poi essere assolto con formula piena perché dichiarato incapace momentaneamente di intendere e di volere. Con questo precedente, se fosse confermata l’infermità, totale o parziale, Blanco andrebbe incontro a un’assoluzione che gli eviterebbe il processo in quanto verrebbe meno il principio di imputabilità nei confronti dell’uomo. Sarà discrezione del giudice, eventualmente, decidere il trasferimento in una struttura riabilitativa, anche in base al principio della pericolosità sociale». 

Indagato anche il padre biologico di Evan

La chiusura delle indagini sulla terribile vicenda sarebbe imminente. Tra gli iscritti nel registro degli indagati c’è anche Stefano Lo Piccolo. L’ipotesi di reato contestata al padre biologico di Evan è anche per lui di maltrattamenti sul bimbo nel periodo precedente al dicembre del 2019, mese in cui si interruppe il rapporto con la Spatola. Potrebbe interessarti anche —> Morte Evan Lo Piccolo autopsia sconvolgente: i segni di un martirio sul suo piccolo corpo

david di donatello 2021

David di Donatello 2021: 15 candidature per ‘Volevo nascondermi’, segue ‘Hammamet’ con 14

Amanda Lear Canzone Segreta

Amanda Lear senza freni, gaffe in prima serata su “donne brutte” e non solo: Serena Rossi basita