in

Grande attesa per i farmaci antivirali Covid-19: come funzionano e quando arrivano in Italia

Covid-19, c’è grande attesa per i due farmaci antivirali che ridurrebbero i rischiL’Agenzia europea per i medicinali ha emesso un parere per l’uso in emergenza della pillola di Merck e ha cominciato la revisione dei dati relativi al farmaco di Pfizer. Notizie ambedue importantissime considerato l’aumento esponenziale dei contagi in Europa. Quando arriveranno in Italia? Secondo le anticipazioni del «Corriere della Sera» bisognerà aspettare ancora un po’, dopo Natale.

leggi anche l’articolo —> Quali paesi hanno il Green Pass? Restrizioni in aumento: si segue il modello Italia

antivirali covid

Farmaci antivirali Covid-19 come funzionano e quando arrivano in Italia

Lagevrio (molnupiravir) e Paxlovid, ossia le pillole anti Covid prodotte rispettivamente da Merck e Pfizer, potrebbero arrivare presto in Italia. L’Agenzia del farmaco inglese Mhra ha approvato il 4 novembre scorso l’antivirale di Merck. Il commissario straordinario Francesco Paolo Figliuolo ha avuto mandato dal Ministero della Salute di prendere 50mila cicli di trattamento per ognuno dei due medicinali. Nicola Magrini, direttore generale dell’Agenzia del farmaco (Aifa), ha assicurato che la pillola anti Covid «sarà disponibile nelle settimane successive al Natale». Chiarimenti in merito ai due antivirali arrivano dal professor Gianni Sava, docente dell’Università di Trieste, già consigliere della Società italiana di farmacologia (Sif). In un’intervista al «Corriere della Sera», l’esperto ha spiegato le differenze dell’uno e dell’altro, illustrando le modalità di assunzione.

«Lagevrio (molnupiravir, nome tecnico MK-4482/EIDD-2801) è un farmaco, prodotto da Merck Sharp & Dohme (Merck in Usa e Canada) in collaborazione con Ridgeback Biotherapeutics, che si assume per via orale. È stato messo a punto nel 2013 alla Emory University di Atlanta come antinfluenzale e poi testato (con successo) come potenziale terapia anti Covid», ha detto il professore. «Nell’analisi ad interim dello studio di fase 3, in 775 pazienti adulti non ospedalizzati con Covid da lieve a moderato e a rischio di aggravamento, ha ridotto il rischio di ricovero/morte del 50% se somministrato entro 5 giorni dall’inizio dei sintomi. Il 7,3% dei pazienti che hanno ricevuto molnupiravir si è aggravato (28 soggetti su 385), rispetto al 14,1% dei pazienti trattati con placebo (53 soggetti su 377). Nessun decesso tra i pazienti che hanno ricevuto il farmaco, contro 8 decessi nel gruppo placebo. Molnupiravir si è mostrato efficace anche contro le varianti Delta, Gamma e Mu. L’incidenza di eventi avversi è risultata comparabile nei gruppi molnupiravir e placebo (35% e 40% rispettivamente)», la precisazione del professor Sava.

antivirali covid

Chiarimenti dal professor Sava (Sif) sul «Corriere della Sera»

«Il trattamento antivirale di Pfizer (PF-07321332; ritonavir), con somministrazione orale, ha mostrato una capacità di ridurre il rischio di ospedalizzazione o morte dell’89 per cento. Lo studio è stato condotto su 1.219 adulti positivi all’infezione da Coronavirus e con almeno una condizione associata a un rischio elevato di sviluppare complicazioni. I partecipanti hanno ricevuto il farmaco o un placebo per cinque giorni. Lo 0,8% dei soggetti che avevano assunto Paxlovid è stato ricoverato (6 soggetti su 607), a fronte del 7 per cento di ospedalizzazioni nel gruppo di controllo (41 soggetti su 612). Nessun decesso tra i pazienti che hanno ricevuto il farmaco, contro 10 decessi nel gruppo placebo. Il 19 e il 21 per cento dei partecipanti hanno segnalato effetti collaterali, rispettivamente tra chi era stato assegnato alla terapia e chi aveva ricevuto il placebo».

E ancora: «Lo studio è stato condotto in quadruplo cieco. Nessuno tra i pazienti, i medici, coloro che rilevavano l’andamento clinico dei volontari e gli esperti che hanno analizzato i dati finali sapeva chi avesse ricevuto il farmaco e chi no», ha spiegato Sava. Come vanno assunti? «Molnupiravir si prende per via orale e il trattamento comprende 40 pillolenell’arco di 5 giorni (4 pillole, ovvero 800 mg, due volte al giorno). La terapia con Paxlovid, sempre per via orale, prevede l’assunzione di 30 pillole in 5 giorni», ha detto l’esperto. Il costo per ogni ciclo di terapia, di entrambi i farmaci, sarà di 6-700 euro. Leggi anche l’articolo —> Quando fare il tampone? I sette sintomi che insieme predicono il Covid-19

antivirali covid-19

 

Seguici sul nostro canale Telegram

terremoto Livorno

Terremoto all’alba a Livorno, tre scosse di seguito: avvertito anche a Firenze. Scuole chiuse

green pass rafforzato

Green Pass rafforzato e obbligo vaccinale: cosa ci sarà nel nuovo decreto