in

Ferrero trattato “come l’ultimo dei delinquenti”: dettagli choc sull’arresto

Il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, è stato arrestato dalla Guardia di Finanza nell’ambito di una inchiesta della procura di Paola per reati societari e bancarotta. Stando alle prime indiscrezioni la squadra di calcio non è coinvolta nelle indagini. L’imprenditore arrestato a Milano è stato condotto nel carcere di San Vittore per la bancarotta di quattro società nel settore alberghiero, turistico e cinematografico con sede in provincia di Cosenza. Ad essere stata posta ai domiciliari anche la figlia Vanessa, cui viene contestato lo stesso reato. Tra le persone fermate, inoltre, c’é anche un nipote di Ferrero. Particolari sull’arresto stanno emergendo in queste ore.

leggi anche l’articolo —> Sampdoria, arrestato il presidente Ferrero: il club non sarebbe coinvolto

ferrero arrestato

Ferrero trattato “come l’ultimo dei delinquenti”: dettagli choc sull’arresto

Il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero è stato arrestato a Milano: l’imprenditore ora si trova nel carcere di San Vittore. Secondo quanto si apprende, oltre al presidente della Sampdoria, alla figlia Vanessa e al nipote Giorgio, tra i destinatari del provvedimento del gip del tribunale di Paola ci sarebbero anche due manager. L’avvocato di Ferrero, Pina Tenga, ha presentato un’istanza ai magistrati perché l’uomo possa essere trasferito a Roma per consentirgli di assistere alla perquisizione e procedere all’apertura di una cassaforte all’interno di un’abitazione. La legale del presidente della Sampdoria è stata durissima: “Lo stanno trattando peggio di Totò Riina. Abbiamo fatto istanza alla Procura di Paola per chiedere che Ferraro possa essere trasferito a Roma per presenziare alla perquisizione e all’apertura di una cassaforte”, ha dichiarato la penalista.

ferrero arrestato

“Hanno perquisito anche casa della figlia e del nipote, hanno arrestato anche l’autista”

“È stato prelevato come un delinquente. Stamattina il presidente si trovava in un albergo a Milano, ma era necessario che venisse a Roma, perché a casa sua c’è la Guardia di Finanza per la perquisizione, e solo lui è in possesso della combinazione della cassaforte da perquisire. Ritengo fosse intelligente e giusto che Ferrero assistesse alla perquisizione a casa a piazza di Spagna. Probabilmente a qualsiasi altra persona glielo avrebbero permesso, a Massimo Ferrero no”, ha detto furiosa l’avvocato Pina Tenga. E ancora ha sottolineato: “Lo hanno prelevato in albergo come fosse l’ultimo dei delinquenti, hanno perquisito anche casa della figlia e del nipote, hanno arrestato anche l’autista. Io sto cercando da stamattina alle 7.30 di parlare con la Guardia di Finanza”.

ferrero arrestato

Ferrero arrestato oggi a Milano: le dimissioni da presidente della Sampdoria

Ferrero si è dimesso da presidente della Sampdoria: “Proprio per tutelare al meglio gli interessi delle altre attività in cui opera, e in particolare isolare anche ogni pretestuosa speculazione di incidenza di un tanto rispetto all’U.C. Sampdoria e al mondo del calcio, intende formalizzare le dimissioni immediate dalle cariche sociali di cui sinora è stato titolare, mettendosi nel contempo a immediata e completa disposizione degli inquirenti. Che verranno contattati dai suoi legali, gli avvocati Luca Ponti e Giuseppina Tenga. Proprio per chiarire fin da subito la propria posizione ed evitare che, dalla del tutto inaspettata e presente situazione, possano derivare ulteriori pregiudizi a carico di realtà estranee, come l’U.C. Sampdoria, che ne sarebbero gratuitamente danneggiate”, si legge in un comunicato diramato pochi minuti fa. Leggi anche l’articolo —> Myanmar, ex leader birmana condannata a 4 anni di carcere

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Myanmar, ex leader birmana condannata a 4 anni di carcere

Alberto Villani Bambin Gesù sui bambini: "Sono come i No vax"

Alberto Villani, direttore Bambin Gesù: “I bambini sono un serbatoio di virus”