in

Festa della donna 2021: dalle origini della celebrazione al contributo femminile nella lotta contro il Covid

Oggi, 8 marzo 2021, si celebra in tutto il mondo la Festa della donna, ovvero la Giornata Internazionale delle donne. Questa festa delle donne 2021 è un’occasione per riconoscere il contributo femminile alla lotta contro il Covid-19.

festa della donna

Festa della donna 2021: lotta al femminile contro il Covid

Il titolo di quest’anno per la Giornata internazionale delle donne è “Donne al comando: raggiungere un futuro uguale in un mondo COVID-19”. Il titolo di quest’anno ha voluto riconoscere lo sforzo di milioni di donne che in tutti il mondo si impegnano per creare un futuro prospero nonostante gli ostacoli della pandemia. Le donne portano avanti anche la campagna “Generation equality” con la quale sostiene pari diritti senza discriminazione di genere in ogni ambito della vita. Infatti i temi sono la parità di retribuzione, pari condivisione delle cure non retribuite e del lavoro domestico, fine di tutte le forme di violenza contro donne e ragazze e servizi sanitari che rispondano ai loro bisogni.

Il mondo scientifico è da sempre dominato da uomini. Le donne che hanno la possibilità di fare parte della ricerca scientifica sono sempre di più. Secondo dati dell’UNESCO Institute for Statistics, in tutto il mondo quasi il 30% dei ricercatori è donna. In Italia, su 136mila ricercatori, 47mila sono donne (circa il 34%).

ARTICOLO | Recensione del libro “Aprile 2020. Il mondo della pandemia raccontato dagli adolescenti”

ARTICOLO | Covid, ok a vaccino Astrazeneca per over 65: domani la circolare di Speranza

festa della donna

Da quando si celebra la festa delle donne?

La storia dell’origine della Giornata internazionale della donna ha molteplici versioni, la più comune è quella che fa risalire la festa dell’8 marzo alla commemorazione delle oltre cento operaie, morte il 25 marzo del 1911 nel rogo dell’edificio newyorchese della Triangle Waist Company, in cui lavoravano in condizioni terribili.

Perché si festeggia l’8 marzo? Non si sa con certezza perché sia stata scelta l’8 marzo come data per celebrare la Festa della donna. La data è associata a più avvenimenti, ad esempio lo sciopero di lavoratrici tessili, brutalmente represso a New York l’ 8 marzo del 1857. Un altro evento, l’8 marzo 1917, ha portato ad una rivolta pacifista delle operaie di Pietrogrado. Un’altra teoria ha spiegato come la festa della donna risalga alla conferenza del 1908 tenuta da Corinne Brown del Partito socialista di Chicago nel Garrick Theater, che aveva per titolo “Women’s Day”.

Negli Stati Uniti il 23 febbraio 1909 si celebrò per la prima volta la Festa della donna. Anche in Europa e in Russia nello stesso periodo si festeggiava il Women’s Day. Tuttavia solo nel 1977 l’ONU stabilì una data per i diritti delle Donne e per la pace internazionale. In Italia solo nel 1946 diventò una ricorrenza ufficiale, prima oscurata dalle imposizioni rigide del regime fascista. Il 2 giugno migliaia di italiane si recarono a votare reclamando così il loro diritto di decisione. >>Tutte le notizie

Meghan e Harry intervista

Intervista a Harry e Meghan, la duchessa come Diana, lui: «Non potevo permettere alla Storia di ripetersi»

Autocertificazione, quando serve in zona rossa, arancione e gialla e dove scaricarla