in

Come è morto Franco Battiato: la malattia e gli ultimi giorni di vita

Come è morto Franco Battiato? Di cosa soffriva? In un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, il fratello Michele ha parlato della scomparsa del cantautore siciliano. L’artista è deceduto nella sua casa a Milo, proprio alle pendici dell’Etna. Aveva 76 anni ed era malato da tempo. «Non ha capito, non c’era più, per sua fortuna avvolto da un coma profondo…», ha detto Michele Battiato descrivendo gli ultimi istanti di vita del Maestro.

leggi anche l’articolo —> «La Cura», il vero significato della canzone gioiello di Franco Battiato

Franco Battiato morto

Come è Morto Franco Battiato? La malattia e gli ultimi giorni di vita raccontati dal fratello Michele

I funerali si svolgeranno in forma privata: «Ho chiamato un sacerdote nostro amico che conosceva e parlava con Franco. Ci sarà lui a benedire, accanto a noi, pochissimi, quasi gli stessi che mio fratello ha avuto vicini in questi mesi di sofferenza. Nessun altro. Ecco perché abbiamo pensato al servizio d’ordine…», ha spiegato Michele Battiato. Un lento avvicinamento alla morte quello dell’artista, vittima di un paio di incidenti importanti, tra cui la doppia rottura del femore. La situazione degenerata nel 2018 ha portato poi all’addio definitivo dalle scene. Lo scorso 23 marzo Battiato ha compiuto 76 anni e, come ricorda il fratello, in qualche modo il suo giorno era riuscito a celebrarlo, assaggiando la torta in suo onore. «Franco cominciava da giorni a perdere le facoltà. Si è arrivati a un deperimento organico per cui, pian piano, si è quasi asciugato. Non si è accorto del trapasso. Circondato da me, mia moglie, mio genero, i nipoti, i collaboratori e due medici che non ci hanno mai lasciato», ha detto l’uomo ancora provato al “Corriere”.

Franco Battiato

«Lui andava alla ricerca della verità e lo faceva continuamente, in ogni cosa. Il suo verbo era sperimentare»

«Ormai stava sempre in casa, non usciva più da tempo. I dialoghi radi. Parlava pochissimo. E invece fra noi c’era stato un confronto continuo. Condividevo tante idee. Lui andava alla ricerca della verità e lo faceva continuamente, in ogni cosa. Il suo verbo era sperimentare, era uno che cercava bellezza ed essenzialità e in tutto questo ci metteva una grande umiltà», ha concluso Michele Battiato. Leggi anche l’articolo —> Franco Battiato, tutto sulla vita privata: «Mi vanto di non essermi mai innamorato»

 

Cesena riti voodoo

Cesena riti voodoo al Parco Novello, indagini in corso: non è la prima volta

Giorgia Meloni

“Oggi è un altro giorno”, Giorgia Meloni e il racconto della vacanza a Formentera senza valigia