in

G20 Afghanistan, Draghi spiazza tutti in sala stampa: “Evitabilissimo…” [VIDEO]

“Una domanda da Ilario Lombardo, ‘La Stampa’”, dice la portavoce Paola Ansuini. “Buonasera, presidente! Inevitabile riportarla anche in Italia”, afferma il giornalista. “No, non è inevitabile. È evitabilissimo… Però insomma…”, la replica del premier Draghi, che accenna poi il suo classico sorriso per traverso. Una battuta che stempera la tensione in sala stampa, ma che soprattutto spiazza i giornalisti accorsi per avere nuove sul G20 straordinario per l’Afghanistan. «È un’occasione per poterle parlare…» ribatte Lombardo. «Come? Eh sì…», risponde con fare sornione il “banchiere prestato alla politica”. 

leggi anche l’articolo —> Forza Nuova, dopo l’incontro con Landini Draghi valuta scioglimento per decreto | Retroscena

draghi battuta

G20 Afghanistan, Draghi spiazza tutti in sala stampa: “Evitabilissimo…” [VIDEO]

«Sono occasioni…», ha aggiunto Draghi, ciondolando la testa e abbozzando un altro sorriso. «Dica dica…», ha poi proseguito, rivolgendosi al giornalista de «La Stampa». Un siparietto che ha preceduto la domanda sul tema caldo del giorno: «Forza Nuova verrà sciolta?». «Guardi, la questione è all’attenzione nostra e dei magistrati che stanno portando avanti le indagini», ha detto il premier per poi sottolineare: «Stiamo riflettendo». Parole pronunciate con serietà, col solito tono monocorde. Ma il vivace scambio di battute restituisce quella che è una caratteristica di Draghi: è spiritoso, è un uomo che sa essere molto spiritoso. Capace, come ha già fatto altre volte – si veda l’episodio del pavone o l’«’ando stai?» a Donnarumma a Palazzo Chigidi stuzzicare la stampa proprio quando meno ce lo si aspetterebbe. 

g20 draghi Afghanistan

«Affrontare la crisi umanitaria richiederà contatti con i talebani, ma questo non significa un loro riconoscimento»

Nel corso del suo intervento Mario Draghi ha fatto una sintesi di quanto si è detto nella riunione straordinaria del G20 sull’Afghanistan. Un vertice «soddisfacente e fruttuoso», lo ha definito il presidente del Consiglio. «È un’emergenza umana gravissima», ha aggiunto il premier. «C’è stato un accordo, una grande disponibilità ad agire e una convergenza di vedute» attraverso «un mandato alle Nazioni Unite, di tipo generale, per il coordinamento della risposta e per agire anche direttamente», ha detto ancora Draghi. «È stato toccato da tutti il problema dei diritti delle donne, di garantire loro il diritto all’istruzione e di non tornare indietro di 20 anni», ha chiarito l’economista. Poi la precisazione: «Affrontare la crisi umanitaria richiederà contatti con i talebani, ma questo non significa un loro riconoscimento. Bisogna prendere atto che sono stati giudicati per ciò che hanno fatto, non per ciò che hanno detto». Leggi anche l’articolo —> Mario Draghi: età, peso, altezza, carriera e vita privata dell’ex presidente della BCE

Seguici sul nostro canale Telegram

Andrea, morto a soli 24 anni nel bagno di casa sua: in corso le indagini

Padova, uomo morto incastrato in un tombino: gli era caduto qualcosa ed è annegato