in

Genova, neonata lasciata nella “culla per la vita”: vicino a lei 4 pannolini e un biglietto

Bimba di pochi giorni abbandonata nella culla per la vita dell’ospedale “Villa Scassi”. È la prima volta che accade all’ospedale di Genova. Accanto alla piccola 4 pannolini e un bigliettino. Un gesto di grande amore e di profonda disperazione quello della madre, che evidentemente non poteva tenerla con sé. La neonata è stata lasciata in struttura martedì sera.

leggi anche l’articolo —> Bus precipitato a Capri, la compagna dell’autista Emanuele Melillo ha perso il bambino

Genova neonata lasciata

Genova, neonata lasciata nella “culla per la vita”: c’erano 4 pannolini e un biglietto

La “culla per la vita” è stata donata al Villa Scassi e al Galliera dai Lions nel 2007. È un aiuto per tutte quelle donne che non possono allevare i propri piccoli. La struttura, dotata di sportello e culla, è collegata con l’interno dell’ospedale. Nel momento in cui qualcuno viene lasciato all’interno il sensore si attiva e avvisa gli operatori sanitari. Così è stato lo scorso martedì, poco prima delle 22: il medico di turno si è trovato dinnanzi una bimba di forse tre giorni. Un episodio senza precedenti a Genova. «La culla non era mai stata utilizzata. Tempo fa vi erano stati alcuni falsi allarmi, ma per molto tempo il sensore è rimasto silenzioso. Ieri sera è scattato l’allarme, collegato con il medico di guardia di pediatria. Il pediatra è sceso di corsa con la puericultrice, e hanno trovato nella culla una neonata», ha confermato il dottor Gabriele Vallerino, direttore del reparto di Ostetricia e Ginecologia del Villa Scassi.

neonata lasciata

«Un gesto di estremo amore»

Secondo quanto riferisce ‘Genova Today’ la piccola pesava meno di 3kg ed era in buone condizioni di salute. Poi il dettaglio: accanto a lei c’era qualcosa che ha commosso medici e infermiere. «Aveva come corredo quattro pannolini e un bigliettino con il suo nome. È stata portata in padiglione e visitata immediatamente dalla dottoressa di guardia. Poi sono stato avvisato io in quanto direttore di dipartimento, e a mia volta ho avvertito la direzione sanitaria e il direttore generale Bottaro, che si è subito attivato», ha chiarito il dottor Vallerino. Nell’attesa che il tribunale dei Minori intervenga la piccola è stata accudita e coccolata in ospedale. «Quanto accaduto mi ha commosso molto perché è un gesto di estremo amore. Questa mamma con tutta probabilità in difficoltà ha urtato contro la realtà e ha fatto il gesto più bello che c’è: privarsi dell’amore per la figlia, per il suo bene», ha concluso il direttore del reparto di Ostetricia e Ginecologia del Villa Scassi. Leggi anche l’articolo —> Incidente a Mamoiada, scontro tra due auto: morto un 60enne, ci sono feriti [VIDEO]

Genova neonata lasciata

 

Sara Pedri scomparsa, parla il fidanzato: «Purtroppo si pensa al peggio, ma teniamoci una piccola speranza»

Clio make up dimagrita

Clio Make Up dimagrita rompe il silenzio sulla sua dieta: «Ero arrivata a pesare 90 kg»