in

Gino Paoli come sta? Concerto Roma rinviato per un problema di salute

Il concerto di Gino Paoli in programma a Roma è stato rinviato a causa di un’indisposizione dell’artista genovese. Sul sito dell’Auditorium, infatti, è stato reso noto che la ragione del rinvio è dettata da un problema di salute del cantautore. Di che si tratta? Il genovese sarebbe stato colpito da una labirintite acuta che lo ha costretto a non poter salire sul palco.

leggi anche l’articolo —> Mancini telefona a Lino Banfi alle 3 di notte: “Mi ha detto grazie”

gino Paoli come sta

Gino Paoli come sta? Concerto Roma rinviato per un problema di salute

Gino Paoli sta male? Problemi di salute per il cantautore. È stato rinviato il concerto di Roma per un’indisposizione dell’artista, che ha fatto sognare intere generazioni con brani come “Il cielo in una stanza”, “La Gatta”, “Senza fine”, “Sapore di sale” e “Quattro amici”. Cosa è successo? Il motivo del rinvio, stando a quanto riportato sul sito dell’Auditorium, è una labirintite acuta che ha spinto l’artista a non calcare il palco e ad esibirsi. Il concerto è stato rinviato, ma non è ancora disponibile la nuova data, che sarà stabilita dagli addetti ai lavori nei prossimi giorni. I biglietti che sono stati acquistati saranno comunque validi anche per la nuova data. Altrimenti sarà consentito richiedere e ottenere un rimborso, a patto di presentare la richiesta entro il 31 luglio.

Il concerto faceva parte del tour “Una lunga storia”, un live speciale dedicati agli oltre 60 anni di carriera dell’artista e la sua storia, “che si intreccia inesorabilmente con la musica e con il corso degli eventi del nostro paese”, come si legge nella nota stampa.

gino Paoli come sta

Nuova data da destinarsi: cosa è successo al cantautore

“Il concerto Gino Paoli e Orchestra, previsto stasera 12 luglio 2021 alle 21 all’Auditorium Parco della Musica, è rinviato a nuova data che sarà comunicata a breve. L’artista ha annunciato di essere impossibilitato ad esibirsi a causa di una labirintite acuta”, si legge nella nota ufficiale. Il cantante avrebbe dovuto salire sul palco con una compagnia di musicisti speciale: oltre all’Orchestra da Camera di Perugia, diretta dal M° Marcello Sirignano e al compagno di viaggio, il pianista Danilo Rea, infatti, dovevano affiancarlo tre grandi nomi del jazz italiano e non solo, ovvero Rita Marcotulli, Alfredo Golino e Ares Tavolazzi. Leggi anche l’articolo —> Stefania Sandrelli su Gino Paoli: «Mi dicevano che era brutto, ma quando faceva lo spogliarello…»

Denise Pipitone nuova inchiesta, ex pm Angioni indagata non arretra di un passo: «Voglio il processo»

nazionale al quirinale

Gli Azzurri al Quirinale, Roberto Mancini: “Festeggeremo per quattro anni”