in

Gioele Mondello ritrovato? Procuratore: «I resti sono di un bambino», arrivato carro funebre

Gioele Mondello ritrovato? Ultime News. Purtroppo è il nostro mestiere, ma vi assicuriamo che è difficile raccontare. Di fronte alla bara che contiene i resti di un bambino, probabilmente del piccolo Gioele Mondello, non ci sono parole. Fino alla fine ci si era aggrappati disperatamente ad una flebile speranza: la favola di qualcuno che avesse preso in custodia il bimbo accudendolo. Invece la macabra, dura, disumana realtà. Un silenzio surreale non può che accompagnare il feretro. Il procuratore di Patti Cavallo non si è sbilanciato: si tratta di resti di “piccola taglia”, di un bambino di circa 3-4 anni. Il corpo è stato trasportato via per effettuare l’autopsia che darà la conferma ufficiale sull’identità. I parenti vedranno nelle prossime ore gli oggetti rinvenuti in zona, tra cui scarpette e maglietta. Una storia triste, l’Italia intera si stringe attorno alla famiglia. leggi anche l’articolo —> Gioele Mondello, trovata testa di un bambino: altri resti vicino al traliccio di Viviana Parisi

 

Gioele Mondello news

Gioele Mondello news, i resti ritrovati sono di un bambino: arrivato carro funebre

Hanno risposto in tanti all’appello sui social di Daniele Mondello: «Aiutatemi a trovare mio figlio». E tanti parenti, conoscenti, gente del luogo da stamani, mercoledì 19 agosto 2020, si sono rimboccati le maniche passando palmo a palmo le campagne di Caronia, in Sicilia. In tarda mattina la terribile scoperta a circa 400 metri dal traliccio, dove è stato rinvenuto il corpo della dj Viviana Parisi: alcuni resti che potrebbero essere compatibili col figlio di lei, il piccolo Gioele Mondello. La testa di un bambino parecchio lontana dal corpo, portata via forse da animali selvatici che dominano la zona. E anche il tronco e un femore, appartenenti presumibilmente ad un bimbo.

Gioele Mondello

Gioele, Giuseppe Di Bello: «È stato un dono di Dio»

Da circa 5 ore gli inquirenti stanno facendo i dovuti rilievi: Gioele Mondello ritrovato? Per gli investigatori la percentuale che si tratti del piccolo è molto alta. A rinvenire quei resti che potrebbero appartenere a Gioele un carabiniere in congedo, Giuseppe Di Bello, originario di Capo d’Orlando, che ha preso parte alle ricerche come volontario. «È stato un dono di Dio. L’ho trovato dove gli altri non lo hanno cercato», ha detto il 55enne ai cronisti. Un triste epilogo, un finale doloroso. Soltanto il test del DNA però potrà accertare se sia davvero il cadavere di Gioele, quello rivenuto sotto un rovo. Quel che è certo è che i resti ritrovati appartengono ad un bambino. Sul posto in questo momento il procuratore capo Angelo Vittorio Cavallo e il medico legale Elvira Spagnolo.

Gioele Mondello news

Gioele Mondello e Viviana Parisi: cosa è successo quel maledetto 4 agosto? Le ipotesi in campo

Sono tante le zone d’ombra, i punti oscuri di questa vicenda drammatica: cosa è accaduto davvero quel maledetto 3 agosto? Può essere stato un banale incidente stradale un evento precipitante, capace di turbare Viviana Parisi, a tal punto da spingerla a fare del male al suo bambino? Il marito Daniele in questi giorni non ha mai smesso di sperare che il piccolo fosse vivo e ha ripetuto più volte: «Viviana non avrebbe mai potuto ucciderlo». Dello stesso avviso la cognata di Viviana, la zia del piccolo Gioele, che ai giornalisti ha detto: «Lo adorava, era la sua vita». L’ipotesi dell’omicidio-suicidio non è stata la sola pista seguita dagli inquirenti. Come causa della morte della dj si è fatta largo pure la possibilità dello strangolamento: «L’autopsia sul corpo della 43enne è ancora in accertamento, ma secondo il medico legale sul corpo ci sono delle fratture». Le condizioni di decomposizione del corpo non consentono al momento di avere certezze neppure in tal senso.

Gioele Mondello news

Il giallo sul certificato medico di Viviana in macchina

Sono tanti gli scenari agghiaccianti che si spalancano, i dubbi che si rincorrono: perché Viviana Parisi si è allontanata dopo l’incidente? Per quale motivo si è arrampicata sul traliccio? Il piccolo Gioele, qualora venisse confermato il decesso, è morto prima o dopo Viviana? È stata la donna ad ucciderlo? O l’immagine del corpicino del bimbo dilaniato dagli animali potrebbe averle fatto perdere alla donna il contatto con la realtà? Sul disturbo del pensiero della dj si è scritto e detto molto in queste ore. Ad aver aggravato le condizioni psichiche di Viviana probabilmente il lockdown. Era sparita di casa il 3 agosto con la scusa di dover comprare un paio di scarpe per il piccolo Gioele. Non ha più fatto ritorno a casa: la donna è stata ritrovata cadavere 5 giorni dopo. Nell’auto della donna è stato rinvenuto un certificato medico del 17 marzo scorso, rilasciato dall’ospedale di Barcellona Pozzo di Gotto, sequestrato dalla Scientifica, che afferma: “Viviana soffriva di paranoia e ha avuto un crollo mentale dovuto a una crisi mistica”. Un elemento importante per le indagini, che spiegherebbe perché la Parisi volesse tanto recarsi alla “Piramide della luce“, a Motta d’Affermo. Ma perché portarsi dietro un certificato così privato? Perché tenerlo in macchina? La donna non aveva con sé il cellulare. Un dettaglio non trascurabile anche se Viviana era solita non portarlo dietro. Ma non si può negare che non sia un’abitudine comune per chi si muove con un bambino.

Gioele Mondello news

Gioele Mondello ritrovato nelle campagne di Caronia? Le ricerche difficili, capillari

Quelle del piccolo Gioele sono state ricerche molto difficili, capillari, che hanno richiesto un’attenzione particolare, soprattutto un altissimo addestramento. A sottolinearlo nelle scorse ore il maggiore Gianluca Portoghese, dell’Esercito, che coordina il team del Genio della Brigata Aosta dell’Esercito che si è occupato della military search che da questa mattina ha partecipato alle ricerche del bambino. Leggi anche l’articolo —> Gioele Mondello, trovata testa di un bambino: altri resti vicino al traliccio di Viviana Parisi

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

giulia d'urso instagram

Giulia D’Urso Instagram, prima foto in costume: «Io insicura del mio aspetto, fino all’anno scorso…»

Covid, il bollettino di oggi: 642 nuovi casi e 271 attuali positivi in più