in

Gioele Mondello, trovata testa di un bambino: altri resti vicino al traliccio di Viviana Parisi

Mercoledì 19 agosto 2020 – Campagne di Caronia. Purtroppo è di queste ore un’agenzia battuta dall’Adnkronos: «I resti presumibilmente del piccolo Gioele sono stati ritrovati nelle campagne siciliane, a pochi passi dal luogo in cui è stato rinvenuto il corpo della madre Viviana Parisi. Il tronco a circa 400 metri dal traliccio e la testa parecchio distante. Resti probabilmente trascinati lì “o da maiali o da cani”». È quanto hanno dichiarato alcune fonti investigative che sono sul luogo del ritrovamento. A quanto apprende l’Adnkronos sarebbe stata trovata la testa di un bambino, in avanzato stato di decomposizione, a monte del luogo dove è stato rinvenuto il tronco e una parte di femore compatibile con un bimbo di 4 anni. “Quasi certamente si tratta di Gioele”, dicono gli investigatori, ma non possiamo ancora dirlo con certezza.

leggi anche l’articolo —> Carnate deragliamento treno Lecco-Milano: feriti due macchinisti e un passeggero

Gioele

Gioele Mondello, trovata testa di un bambino: altri resti vicino al traliccio di Viviana Parisi

Alcuni resti umani sono stati appena rintracciati nella nuova zona delle ricerche a Caronia, in Sicilia, e sembrano essere compatibili con l’identità del piccolo Gioele. Assieme alla testa sarebbero stati trovati anche alcuni indumenti. Da circa tre ore il procuratore capo Angelo Vittorio Cavallo e il medico legale Elvira Spagnolo sono sul posto per repertare i resti rivenuti. L’ipotesi che si fa spazio in questo momento è che il bambino sia stato trascinato, non si sa se vivo o morto, fino al luogo in cui è stato trovato. A rinvenire i resti un carabiniere in congedo, il 55enne Giuseppe Di Bello, originario di Capo d’Orlando che ha preso parte alle ricerche come volontario. «È stato un dono di Dio» ha risposto a chi gli chiedeva come abbia fatto a trovare il corpo dilaniato. «L’ho trovato dove gli altri non lo hanno cercato», ha sottolineato Di Bello. Il ritrovamento dei reperti ossei è avvenuto alle 10.28. Il corpicino era “straziato da animali selvatici”. Leggi anche l’articolo —> Gioele Mondello trovati resti umani, investigatori: «Al 99% sono del piccolo»

Gioele Mondello

La zia di Gioele Mondello: «Siamo qui in attesa di capire»

Per determinare con certezza l’identità della piccola vittima «serve l’esame del dna». Intanto sul luogo del ritrovamento dei resti è arrivato il nonno di Gioele. Il padre del bimbo, Daniele Mondello, che sui social aveva lanciato ieri un appello, è rimasto in silenzio nella sua auto. La zia Mariella Mondello in collegamento con ‘La Vita in diretta’ ha voluto ringraziare chi ha aiutato nelle ricerche e nello specifico Giuseppe Di Bello, che ha trovato i resti di un corpo che potrebbe coincidere con quello del piccolo Gioele. Poi aggiunto: «Hanno trovato dei resti, siamo qui in attesa di capire». Bisognerà aspettare le prossime ore per notizie ufficiali. Leggi anche l’articolo —> Scomparsa Sabrina, c’è un fermo per omicidio e distruzione di cadavere

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

ignazio moser mara venier

Ignazio Moser e Mara Venier, “provino sul lettino”: dietro la rottura con Cecilia l’ambizione del ciclista?

cecilia rodriguez instagram

Cecilia Rodriguez Instagram dopo l’armadio la credenza, così sbuca in cucina: «Frullato di ‘pesca’?»