in

Perché si festeggia oggi la Giornata Internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia

Si celebra oggi, 17 maggio 2021, la giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia. Tale data è stata scelta perché è l’anniversario della decisione da parte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) di rimuovere l’omosessualità dalla lista delle malattie mentali nella Classificazione internazionale delle Malattie. Una scelta, come riporta “Today”, che risale al 1990. La decisione ha condotto, nel 2004, a festeggiare per la prima volta la ricorrenza ideata da Louis-Georges Tin, curatore del Dictionnaire de l’homophobie.

leggi anche l’articolo —> Omofobia, Ddl calendarizzato ma Ostellari (Lega) resta relatore, Zan: “Vergognoso”

giornata contro omofobia

Perché si festeggia oggi la Giornata Internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia

È stata istituita nel 2007 dall’Unione Europea per condannare le discriminazioni che ancora tante persone nel mondo sono costrette a subire sulla base del loro orientamento sessuale. E da allora il  17 maggio di ogni anno si celebra la Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia. La data, come dicevamo, è simbolica. Proprio il 17 maggio del 1990 l’OMS, l’Organizzazione Mondiale della Sanità, eliminò l’omosessualità dall’elenco delle malattie mentali.

Ci sono voluti però 4 anni perché la decisione divenisse operativa, con la successiva edizione del Dsm (Diagnostic and statistical manual of mental disorders), approvato nel 1994. Il nome ufficiale è “Giornata Internazionale contro l’omofobia e la transfobia” (International Day Against Homophobia and Transphobia). Ed è rimasta tale fino al 2015 quando viene aggiunta anche la bifobia. Vale a dire l’avversione verso la bisessualità e i bisessuali come gruppo sociale o come individui. Il nome definitivo oggi è infatti “Giornata Internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia”.

giornata contro omofobia

Cos’è il Ddl Zan?

Per rendere omaggio alla ricorrenza oggi alcune delle testate principi dei quotidiani, da La Repubblica a La Stampa, passando per L’Espresso, si colorano di arcobaleno, simbolo del movimento lgbt. Una campagna di sensibilizzazione che include anche quella social #amepuoidirlo. La Giornata mondiale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia arriva mentre in Italia si discute del Ddl Zan. La legge è firmata tra gli altri dal parlamentare Pd Alessandro Zan. Essa introduce delle modifiche all’articolo 604 bis del codice penale che disciplina il reato di “Propaganda e istigazione a delinquere per motivi di discriminazione razziale etnica e religiosa”. Leggi anche l’articolo —> Scontro Littizzetto-Pillon sulla legge Zan: la replica furiosa del leghista

 

fauci

Vaccino Covid in pillole presto realtà, Fauci (Usa): «Con Pfizer ci stiamo lavorando»

riapertura ristoranti

Coprifuoco, ristoranti, matrimoni: le novità discusse oggi dalla cabina di regia