in

Giuseppe Conte, Buttafuoco: «Dovrà scapparsene di notte», la visione strategica di Sallusti

A Quarta Repubblica, il programma di Rete Quattro condotto da Nicola Porro, tanti ospiti invitati per parlare dei temi caldi del giorno: la riapertura della scuola e la crisi di governo. L’esecutivo del premier Giuseppe Conte agli sgoccioli? Pareri contrastanti a tal proposito: per il direttore di Libero Vittorio Feltri “l’unica alternativa è il ritorno al voto”, ma è un lusso che il paese al momento non può permettersi; per il giornalista Pietrangelo Buttafuoco l’esecutivo è sull’orlo del baratro. Per Alessandro Sallusti la questione è decisamente più complessa: il governo giallorosso starebbe camminando sul filo come un funambolo mantenendo di proposito alta la tensione.

leggi anche l’articolo —> Covid, il bollettino di oggi: 1.108 nuovi casi e 12 morti in 24 ore

Giuseppe Conte

Giuseppe Conte, Buttafuoco: «Dovrà scapparsene di notte», la visione strategica di Sallusti

“Secondo lei Conte ha le ore contate?”, questa è la domanda che il sondaggista Renato Mannheimer ha rivolto agli Italiani. Un quesito presentato a ‘Quarta Repubblica’ su Rete 4. I risultati? Sorprendenti: il 55% degli italiani ha risposto di “no”, soltanto il 29% pensa che il premier non riuscirà a portare a termine il suo mandato. Dubbioso il 16% degli intervistati. Più che le regionali, il presidente del Consiglio dovrebbe temere, secondo Pietrangelo Buttafuoco, le mamme e Trump: «Il 14 settembre sarà difficile tenere a bada le mamme e a novembre se vince Trump, Conte e i suoi dovranno scapparsene di notte», alludendo alla riapertura delle scuole e alle elezioni presidenziali americane. Più vicini alle politiche di Trump sono infatti i “sovranisti” il capo della Lega Matteo Salvini e la leader di Fratelli di Italia Giorgia Meloni.

Riapertura scuola, il direttore de ‘Il Giornale’: «Sono passati 7 mesi e questo è immorale»

Chi ha parlato di neppure troppo velatamente di “strategia” è stato il direttore de ‘Il Giornale’ Alessandro Sallusti«Sanno che finché è alta il governo non cade», ha detto riferendosi a Conte e ai suoi ministri. «Come faranno nei prossimi giorni le famiglie ad organizzarsi in questo caos per le riaperture delle scuole? Sono passati 7 mesi e questo è immorale!», ha evidenziato a ‘Quarta Repubblica’ il giornalista. Leggi anche l’articolo —> Silvio Berlusconi panfilo Murdoch covo del Coronavirus: viavai di persone allo yacht di lusso

Seguici sul nostro canale Telegram

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

nero a metà

Nero a metà 2: trama, cast e tutto sui nuovi episodi

Infortunio Nicolò Zaniolo, rottura del legamento crociato: stop per sei mesi