in

Google pubblica il video ‘Un anno di Ricerche 2020’: Questa volta fa commuovere

Arriva anche quest’anno il video di Google: Un anno di ricerche 2020. Nel filmato vengono mostrate le maggiori ricerche fatte sul motore di ricerca a livello mondiale ma quest’anno ha un sapore diverso. Fulcro delle ricerche degli utenti è la parola ‘perché’. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

>> Google Doodle oggi, dedica al “December global holidays 2020”: il motivo non così scontato

Google

Google: Un anno di ricerche 2020

Pubblicato il bilancio annuale di Google: Un anno di ricerche 2020. Quest’anno però è nettamente diverso dagli anni passati, proprio come il 2020 è stato per tutti. La campagna globale, che viene lanciata con un film di 3 minuti è stato tradotto in più di 50 lingue. Il video mostra che i dati di Google Trends hanno portato il mondo a chiedersi “perché” più di ogni altra cosa per la prima volta nella storia. Non sorprende che la pandemia globale dovuta al Covid-19 sia stata al centro della scena quest’anno. Infatti la parola Coronavirus è in cima alle ricerche e agli elenchi di notizie di Google ed è normale che il filmato dedichi molto tempo all’argomento. «Il tratto più umano è voler sapere perché» dice il narratore Kofi Lost, poeta e musicista ghanese-americano con sede a Boston. Il film prosegue poi citando le domande fatte più spesso a Google come: «Perché non riesco a dormire? Perché l’NBA è rinviata? Perché si chiama Covid-19?». Il virus ha dominato la ricerca di tutti gli abitanti della terra e i anche i nostri pensieri. Ma il film non tralascia gli altri grandi eventi dell’anno.

Google

Argomenti di tendenza di Google del 2020

Immagini di famiglie che si arrangiano e si divertono mentre stanno a casa sono intervallate da scene dei giocatori della NBA, dalle chiamate di Zoom e dalla ricerca della carta igienica. E ancora, la morte di George Floyd e Breonna Taylor, insieme alle loro successive proteste, sono momenti chiave del 2020. Vengono ricordate le morti di Kobe Bryant, Ruth Bader Ginsburg, Chadwick Boseman e John Lewis, così come gli incendi Australiani e l’esplosione a Beirut. Ma anche momenti di positività e di persone che si rincontrano. Il messaggio ‘cerca’ chiude il filmato. Per il video di Google è stata creata una musica originale in collaborazione con il produttore vincitore del Grammy Peter Cottontale e i collaboratori musicali Cynthia Erivo e Chance the Rapper. La canzone, Together, sarà pubblicata integralmente venerdì 11 dicembre. I risultati della ricerca hanno anche rivelato che Tom Hanks è l’attore più cercato e che Parasite è il film più popolare. Il testo musicale più ricercato è quello di WAP di Nicky Minaj e Joe Biden ha ottenuto il maggior numero di ricerche per la categoria persone. Tutti gli argomenti di tendenza del 2020. >> tutte le news di Urbanpost

‘Ndrangheta a Milano, rispunta il clan Flachi: 3 arresti per estorsione

Massimo Boldi ritorno di fiamma con la fidanzata Irene Fornaciari: «Vorrei che venisse a vivere con me»